Sport Tennis

Trofeo Perrel-Faip 2020: Marcora non spreca energie, che attesa per Tseng

Trofeo Perrel-Faip 2020: Marcora non spreca energie, che attesa per Tseng
Written by Piero Pardini

Credits: Roberto Marcora © Ph. Antonio Milesi

Prosegue l’ottimo momento di Roberto Marcora. Il 30enne di Busto Arsizio, davvero in gran forma, è il secondo italiano a raggiungere i quarti al Trofeo Perrel-Faip (46.600€, Greenset). Nel match serale di giovedì, davanti a un pubblico decisamente numeroso, non ha avuto problemi contro il serbo Pedja Krstin (n.235 ATP). Si è imposto in meno di un’ora, con un netto 6-2 6-3. Era partito male, subendo un break nel primo game. Lo recuperava subito, poi il match filava liscio. Ottime percentuali al servizio e soluzioni brillanti da fondocampo (figlie del gran momento di fiducia) gli hanno permesso di tenere a distanza l’avversario. Vinto agevolmente il primo set, è scappato via anche nel secondo e avrebbe potuto chiudere sul 5-2. Krstin ha tenuto il servizio, ma Marcora ha chiuso agevolmente. Per lui, reduce dalle fatiche delle scorse settimane (quarti a Pune, finale a Cherbourg) era importante non spendere troppe energie e ricaricarsi in vista dei quarti, in cui avrà un match complicato contro Enzo Couacaud. In precedenza, il francese nato alle Mauritius non aveva avuto problemi contro il nostro Luca Vanni, trasmettendo buone sensazioni. Per Marcora non sarà facile, ma le motivazioni – nonostante la comprensibile stanchezza – sono altissime. A Bergamo è seguito da tanti amici, compresi i genitori, e punta deciso a ripetere gli exploit dell’anno prossimo. Il match si giocherà alle 18.30, mentre in chiusura di programma (non prima delle 20.30) ci sarà Arnaboldi-Tseng, decisamente il clou di giornata. Il taiwanese, nato l’8 agosto 2001 (esattamente 20 anni dopo Roger Federer) sta impressionando per il suo tennis ad alta intensità. Già vincitore di Roland Garros e Wimbledon junior, ha tutta l’aria del predestinato. Il test contro Arnaboldi sarà particolarmente ostico e – soprattutto – spettacolare. Nelle semifinali di doppio ci sarà spazio anche per la coppia azzurra Baldi-Pellegrino: per il primo sarà un’occasione speciale, visto che avrà la possibilità di giocare un match nel giorno del primo anniversario della scomparsa dell’amato papà Leonardo.

TROFEO PERREL-FAIP BERGAMO (46.600€, Greenset)
Ottavi di Finale Singolare
Illya Marchenko (UCR) b. Roman Safiullin (RUS) 7-5 ritiro
Baptiste Crepatte (FRA) b. Daniel Michalski (POL) 2-6 6-4 6-3
Cem Ilkel (TUR) b. Raul Brancaccio (ITA) 6-1 7-6(2)
Hugo Gaston (FRA) b. Lorenzo Giustino (ITA) 6-3 3-6 6-4
Andrea Arnaboldi (ITA) b. Zdenek Kolar (CZE) 6-3 6-4
Enzo Couacaud (FRA) b. Luca Vanni (ITA) 6-3 6-2
Chun-hsin Tseng (TPE) b. Filippo Baldi (ITA) 6-4 6-2
Roberto Marcora (ITA) b. Pedja Krstin (SRB) 6-2 6-3

Quarti di Finale Doppio
Luca Margaroli / Andrea Vavassori (SUI-ITA) b. Illya Marchenko / Roman Safiullin (UCR-RUS) ritiro
Zdenek Kolar / Julian Ocleppo (CZE-ITA) b. Purav Raja / Adil Shamashdin (IND-CAN) 6-3 7-5
Marco Bortolotti / Viktor Galovic (ITA-CRO) b. Sadio Doumbia / Fabien Reboul (FRA-FRA) 6-4 6-7(2) 16-14
Filippo Baldi / Andrea Pellegrino (ITA-ITA) b. Aleksandr Nedovyesov / Andrey Golubev (KAZ-KAZ) 6-3 7-5
Ufficio Stampa Trofeo Perrel-Faip

About the author

Piero Pardini

Giornalista pubblicista da maggio 2002.
Coautore del saggio "Gianni Clerici - Lo scrittore, il poeta il giornalista" edito da Le Lettere (2010) Firenze.
Dal 2015, è sommelier AIS (Associazione Italiana Sommelier).
Scrive di tecnologie, sport ed enogastronomia.
Dal 2016, è direttore responsabile di "The Wolf Post", di cui è l'ideatore.