Recensendo

I piaceri intimi del cioccolato: una storia di vita

Written by Veronica Lavenia

Washington, anni Ottanta. Le sorelle Francesi e Ginger Park hanno poco più di vent’anni e un sogno nel cassetto: aprire una boutique del cioccolato nel cuore della città.

Per qualche tempo, però, ad avere la meglio sul sogno è la vita con  i suoi alti e bassi. Cresciute in una famiglia unita e piena di amore, Frances e Ginger devono fare i conti con la morte improvvisa del padre. Ogni certezza svanisce e, con essa, la voglia di ricominciare: “Papà era il nostro punto di riferimento. In un mondo dove eravamo cresciuti sentendosi fuori posto, dove persino alcuni vicini ci facevano sentire indesiderati in quanto asiatici, la presenza di nostro padre bastava a infondermi sicurezza”.

Alle mancanze ogni essere umano reagisce a suo modo. Così accade anche per le due sorelle, unite da un grande affetto come fossero siamesi ma diverse nel carattere e, dunque, anche nell’approccio alla vita. Ginger continua a vivere con la madre e il fratellino mentre Frances, a ventiquattro anni, sceglie di andare a vivere per conto proprio nel difficile tentativo di emergere come scrittrice.

L’insoddisfazione di entrambe per le rispettive professioni che non decollano, spinge le due ragazze verso una decisione che, di fatto, potrebbe dare una svolta alla loro vita, con tutte le varianti del caso: “Il cioccolato era il nostro cibo per l’anima, e passavamo le giornate sgranocchiando Baci Hershey chiedendoci se fosse il caso di mettere in piedi un’attività insieme, investire in una nuova vita la piccola eredità lasciataci da papà”.

Tra non poche difficoltà, disavventure e un negozio “messo insieme alla bell’e meglio, chiuso da lastre di vetro provvisorie così sottili da lasciar passare l’aria”, l’11 gennaio 1984 nasce “Chocolate “Chocolate”.

Gli inizi come, ogni attività commerciale, non sono affatto facili e, per molto tempo, Frances e Ginger mangiano più cioccolato di quanto ne vendono. Poco male. Nei momenti di difficoltà, l’alleanza tra sorelle fa la differenza e il cioccolato diventa l’amico affidabile cui concedersi senza pentimenti: “La cosa più bella del cioccolato è che per quanto tu ti sia rimpinzato il giorno prima, sei sempre pronto a ricominciare”.

Baci Perugina, cioccolato belga e svizzero, tartufi al liquore, mele di cioccolato, croccanti, Cupole del Diavolo: “Il cioccolato, rimasto al chiuso per tutta la notte, era il paradiso assoluto. Le note più sottili di vaniglia, caramello e liquore scioglievano il loro canto delle sirene”.

Presto, il negozio diventa un inno al cacao dove “l’inarrivabile raffinatezza del cioccolato europeo” conquista la clientela più affezionata: “Kahlua Lady, una vecchietta straordinaria, una signora del bel mondo che si era fatta da sola (…) Il Dottor Zivago, un pezzo d’uomo con barba e capelli grigi e ispidi, che portava spesso un colbacco alla russa. Quasi tutti i pomeriggi studiava con attenzione il nostro assortimento di tavolette al cioccolato prima di sceglierne una fondente (…) la “Nostra ragazza del Venerdì”, che col suo viso annunciava la fine della nostra giornata lavorativa”.

E poi, immancabile come in ogni storia che si rispetti “l’uomo cattivo”: “Il “Padrone di casa” (…) che possedeva (…) vari palazzi in tutta l’area metropolitana”.

Proprio lui, nel 2008, dopo quasi vent’anni di attività, dà il benservito alle sorelle Park, con lo sfratto esecutivo.

Sarà possibile ricostruire le stesse atmosfere del vecchio negozio, recuperando la clientela fidelizzata in un altro quartiere? Ed eventualmente dove? Per non parlare delle spese, del tutto impreviste, che il riavvio eventuale dell’attività avrebbe richiesto.

In mezzo a tutto questo si intrecciano le vite di Frances e Ginger diventate donne. I sogni professionali saranno riusciti a collimare con una appagata vita personale?

È quanto scoprirà il lettore leggendo I piaceri intimi del cioccolato (Piemme Voci, 2011) scritta, a quattro mani, da Frances e Ginger Park.

Una storia di vita dove il cioccolato è protagonista in ogni pagina nelle sue note ora amare, ora dolci, proprio come la vita.

 Non perdere:

La cucina degli ingredienti magici

Kitchen: la cucina della solitudine

 

image_pdf

About the author

Veronica Lavenia

PhD (former University academic).
Italian based writer and magazine contributor.
Authors of six books (five cookbooks), some of her works have appeared in the most popular International food magazine, as "Vegetarian Living"; "Veggie Magazine"; "Lifestyle FOOD"; "Australian Good Food & Travel Guide; "Chickpea"; "Gluten free Heaven";" TML", among others.
EVOO Communicator.
Founder of #evoostories and #storiedievo at @veronicalavenia_