Food&Wine

Montecatini Terme ospita il lancio della guida Slow Wine 2018

Written by Piero Pardini
Logo ufficiale Slow Wine 2018 - All rights reserved - © Slow Food

Logo ufficiale Slow Wine 2018 – All rights reserved – © Slow Food

Si sono tenuti, nella città termale di Montecatini Terme, il lancio della nuova guida Slow Wine e la più grande degustazione di vini dell’anno (per numero di vini presentati).
Per un giorno, il nuovo teatro Verdi e lo stabilimento termale Tettuccio, sono diventati il crocevia di incontro tra produttori e winelover di tutt’Italia.
L’evento organizzato da Slow Food ha chiamato a raccolta, nella cittadina toscana, i rappresentanti di 600 cantine (450 con un proprio banco e 150 raccolti nelle Isole Regionali), che hanno proposto in degustazione ben 1000 etichette, un’opportunità unica per gli amanti del comparto enologico italiano. La presentazione dei vini è stata curata dai sommelier della FISAR e  dagli stessi produttori, che hanno voluto creare un punto di contatto e confronto con il pubblico.
La guida Slow Wine 2018, presentata nel corso della mattina, è così sintetizzabile: 1947 le cantine segnalate, 24mila i vini degustati e classificati da oltre 200 collaboratori, un lavoro imponente realizzato visitando e valutando l’attività di ogni singolo produttore.
La giornata si è aperta con un convegno su “La comunicazione del vino: dalla vendita online al consumatore finale”: una panoramica sull’importanza dello strumento “internet” nella gestione del prodotto più rappresentativo dell’agricoltura italiana. Una disamina alla quale hanno partecipato: Giuseppe Bellandi (Sindaco di Montecatini Terme),  Carlo Ottaviano (Direttore Food&Book), Valerio Sisti (Consigliere FISAR), Gaetano Pascale (Slow Food Italia), Marco Magnocavallo (amministratore delegato di Tannico), David Lynch (direttore editoriale di Sommselect.com), Giancarlo Gariglio (curatore di Slow Wine) moderati da Fabio Giavedoni (curatore di Slow Wine). I partecipanti hanno sviscerato, attraverso analisi di mercato ed esperienze professionali, il trend  di crescita del commercio elettronico in Italia e nel mondo: settore con crescite esponenziali all’estero, ma ancora con percentuali molto contenute nella realtà nazionale. Di fatto dal convegno è stato lanciato un invito, ai vari addetti ai lavori, a un uso più consapevole e mirato del mercato elettronico. Da Montecatini quindi un momento di confronto e di crescita a favore di tutta la viticoltura italiana.
Tra le nuove produzioni editoriali, c’è da segnalare l’imminente uscita della guida Slow Wine dedicata alla California, nazione pesantemente colpita dagli incendi, che hanno distrutto il 30% dei territori dedicati alla produzione del vino. Un altro tributo al lavoro dell’uomo e al rispetto della terra da parte dell’associazione Slow Food.

About the author

Piero Pardini

Giornalista pubblicista da maggio 2002.
Coautore del saggio "Gianni Clerici - Lo scrittore, il poeta il giornalista" edito da Le Lettere (2010) Firenze.
Dal 2015, è sommelier AIS (Associazione Italiana Sommelier).
Scrive di tecnologie, sport ed enogastronomia.
Dal 2016, è direttore responsabile di "The Wolf Post", di cui è l'ideatore.