Opinion

Salute a tavola

Credits: Ph. Giuseppe Giustolisi

Un’alimentazione sana e consapevole è ormai al centro di tutti i dibattiti sul tema “Cibo”. Mangiare pulito si può. Anzi. Si deve.
In un’epoca, abituata agli eccessi anche tavola (troppo dolce o troppo salato) il palato è “corrotto” da cibi poco naturali, ricchi di ingredienti spesso nocivi.
Zuccheri, grassi e proteine animali sono ancora presenti nelle nostre tavole, spesso in quantità importanti e quotidianamente, nonostante negli ultimi anni il concetto di “Cibo sano” si stia facendo sempre più strada, anche per merito dei numerosi siti e social media dedicati a questo tema a livello internazionale.
È altrettanto vero che vi è ancora, in alcuni casi, una informazione superficiale e fuorviante, soprattutto su alcuni cibi, considerati, a torto, poco indicati per una dieta equilibrata.
Poco ma buono. La qualità, in sostanza, è alla base di tutto. Pochi ingredienti, possibilmente biologici e privi di tutto ciò che porta l’essere umano all’assuefazione.
Il buon senso è la guida migliore. Una breve lista tra cosa privilegiare e cosa evitare può essere utile per iniziare un percorso di alimentazione consapevole.

Frutta secca:
Mandorle, noci, nocciole in Italia sono spesso relegate alla consumazione nel periodo Natalizio, magari, consumate salate o zuccherate. In questo caso, va da sé che, un consumo eccessivo non è salutare. Al contrario, la frutta secca, consumata al naturale (circa 8/10 frutti) ogni giorno è un vero toccasana. I grassi in essa contenuta sono alleati del cuore, contribuendo alla riduzione del colesterolo cattivo. Ricche di proteine e antiossidanti, rafforzano il sistema immunitario e sono indicate per una dieta sana.

Uova: alleate della dieta Mediterranea:
Sotto accusa da decenni perché ritenute ricche di colesterolo cattivo, studi hanno stabilito che le uova sono un alimento troppo prezioso (soprattutto in una dieta prova di carne) per potervi rinunciare e, sebbene ricche di colesterolo il loro consumo (due volte a settimana) non incide sull’incremento dello stesso poiché ricche di grassi saturi.

Carne rossa e insaccati: da evitare
Da anni, gli studi sul tema, effettuati in ogni Continente, hanno dimostrato la stretta correlazione tra il consumo di carni rosse, insaccati e tumore. Su questo, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) è stata ed è categorica.

Bevande gassate: nocive per la salute , anche se «light» sono ricche di zuccheri e additivi
Lo zucchero è il veleno contemporaneo, come è noto, da tempo. Le bevande gassate lo contengono in quantità elevate.
L’obesità e il diabete, presenti soprattutto, tra i più giovani, è spesso legato a snack e bibite eccessivamente zuccherate.
Sotto accusa anche le bevande cosiddette “light”. In esse, infatti, sono presenti additivi ed edulcoranti, altrettanto nocivi.

Insomma, mangiare bene e sano è un obbligo dal quale nessuno può più esimersi.

About the author

Piero Pardini

Giornalista pubblicista da maggio 2002.
Coautore del saggio "Gianni Clerici - Lo scrittore, il poeta il giornalista" edito da Le Lettere (2010) Firenze.
Dal 2015, è sommelier AIS (Associazione Italiana Sommelier).
Scrive di tecnologie, sport ed enogastronomia.
Dal 2016, è direttore responsabile di "The Wolf Post", di cui è l'ideatore.