Calcio Sport

A palla ferma: ‘O Capitano! mio Capitano!’

© Robur Siena
Written by Piero Pardini

Credits: © Robur Siena

“O Capitano! mio Capitano! il nostro viaggio tremendo è finito,
La nave ha superato ogni tempesta, l’ambito premio è vinto,
il porto è vicino, odo le campane, il popolo è esultante…”

Ho voluto inizare così, con le suggestive parole del poeta americano Walt Whitman, per omaggiare il nostro capitano Gregorio Luperini, che ha preso per mano la compagine arancione e l’ha portata alla vittoria.
Certo, il cammino è ancora molto lungo, irto di insidie e imprevisti, ma quanto visto oggi non può che accendere la speranza, in futuro più roseo.
Se ad Alessandria la Pistoiese aveva offerto una prestazione a tratti inguardabile, oggi, il gruppo si è riscattato.
Probabilmente, l’espulsione del portiere bianconero ha agevolato questo pronto riscatto, ma, per l’impegno profuso dai giocatori arancioni, è lecito credere che anche in undici contro undici,  la squadra arancione avrebbe offerto una prestazione da incorniciare.
La domanda da porci adesso è: perché prestazioni di carattere, come quella contro la Robur Siena, sono mancate sino ad oggi? Per una volta proviamo a non farci domande e godere il momento. La Pistoiese ha riscattato la prova di Alessandria, adesso ci aspetta il Cuneo che oggi ha fatto un brutto scherzo all’Entella. Domenica non sarà affatto facile, ma con un trascinatore come Gregorio non si può far altro che bene sperare.

About the author

Piero Pardini

Giornalista pubblicista da maggio 2002.
Coautore del saggio "Gianni Clerici - Lo scrittore, il poeta il giornalista" edito da Le Lettere (2010) Firenze.
Dal 2015, è sommelier AIS (Associazione Italiana Sommelier).
Scrive di tecnologie, sport ed enogastronomia.
Dal 2016, è direttore responsabile di "The Wolf Post", di cui è l'ideatore.