Storie (Di)Vino

Strada del vino Rioja Oriental

Written by Veronica Lavenia

La Rioja terra di vini e di paesaggi mozzafiato. La Rioja Oriental, nello specifico, per clima  e suolo, ha una posizione privilegiata per la coltivazione della vite, conferendo ai vini peculiarità interessanti.

Arte e cultura si incrociano lungo gli itinerari proposti dalla strada del Vino Rioja Oriental, Associazione che offre al turista l’opportunità di vivere esperienze visive e sensoriali davvero uniche.

Scopriamo di più dalle parole di Esther Rubio, Direttrice della Strada del Vino Orientale della Rioja.

©Ruta del vino Rioja Oriental

Da quando l’Associazione è nata a oggi, quali obiettivi ha raggiunto e quali quelli da raggiungere?
La Denominazione di Origine Qualificata Rioja comprende le zone orientali della Rioja, insieme a Rioja Alta e Rioja Alavesa. Dopo i lavori precedenti e la spinta del Comune di Aldeanueva de Ebro e la verifica del rispetto dei requisiti per far parte delle Strade del Vino della Spagna, nel 2018, è stata certificata la Strada del Vino della Rioja Orientale.
Il nostro obiettivo è promuovere il vino, l’enoturismo, il patrimonio e le risorse gastronomiche del territorio nell’ambito della stessa linea di lavoro. Lo scopo di questa promozione è far conoscere tutti i vantaggi de La Rioja Oriental a coloro che ci visitano, costruendo la propria identità inquadrata nel Consiglio Regolatore della Denominazione di Origine Qualificata Rioja, ma valorizzando e valorizzando quei fattori differenzianti che renderanno il turista torna a trovarci.
Noi di Rioja Oriental cerchiamo di promuovere sinergie tra i partner del Percorso, al fine di rafforzare i legami intorno alla stessa direzione. Inoltre, vengono organizzate attività informative, formative e ricreative alle quali i membri partecipano attivamente per comprendere meglio le risorse da promuovere tra i loro potenziali clienti e visitatori. Ne sono un esempio le visite guidate ai partner che si stanno realizzando nelle valli della Rioja Oriental, oltre ad altre azioni che sono state messe in atto e continueremo a promuovere, come i corsi sui Social Network e di marketing online, o quelli specializzati laboratori e corsi con abilitazione degustazione, che permettono alle cantine più piccole e più artigiane di entrare nel campo dell’enoturismo. Allo stesso modo, vengono organizzate attività per il grande pubblico che spesso vedono la collaborazione e la partecipazione di diversi partner del Percorso.
Al di fuori dei nostri confini, svolgiamo anche diverse attività promozionali, come l’incontro con i vini svizzeri al Centro Riojano a Madrid o la nostra partecipazione a FITUR e NAVARTUR. In questo senso, la nostra appartenenza ad ACEVIN e al prodotto Strade del vino spagnolo ci offre più opzioni per farci conoscere al di fuori di La Rioja, interagendo con altre strade del vino nel nostro paese e prendendole come riferimento per azioni future.

©Ruta del vino Rioja Oriental

Attraverso quali servizi/attività viene promossa la diffusione della Strada del Vino Orientale della Rioja?
La Strada del Vino Orientale della Rioja pubblica ogni mese, sul proprio sito web, la newsletter che raccoglie le attività che svolgiamo, sia internamente che per il pubblico in generale, nonché le azioni educative o informative che svolgiamo. Cerchiamo anche di includere le notizie di ciascun membro della Strada del vino orientale della Rioja e promuovere le attività dei nostri comuni membri.
Oltre a ciò, il web pubblica, periodicamente, nell’agenda della piattaforma online notizie rilevanti e una serie di attività che possono guidare gli enoturisti nella loro visita nel nostro territorio.
Internamente, comunichiamo a tutti i nostri stabilimenti e municipi partner le novità e svolgiamo attività affinché interagiscano tra loro e conoscano a fondo ogni vallata del nostro territorio. Così, raggiungiamo due obiettivi; da un lato promuoviamo l’iniziativa dei nostri partner per la creazione di attività congiunte. Dall’altro, miglioriamo il servizio al visitatore o cliente, offrendogli informazioni di prima mano sulle possibilità turistiche del nostro territorio.
Attraverso i social network, principalmente Facebook, promuoviamo le sei valli che compongono la nostra area di azione (Cidacos, Alhama-Linares, Ebro, Ocón, Jubera e Leza) con sei video che danno la vista e la sintesi, in un attraente e modo diretto, i vantaggi che Rioja Oriental può offrire ai turisti.
Abbiamo anche un prodotto enoturistico che offre un’altra attrazione per il visitatore, il Rioja Oriental Wine Tourism Passport. L’obiettivo è ottenere due francobolli e qualificarsi per una serie di prodotti Rioja Oriental o ottenere quattro francobolli per qualificarsi per un fine settimana nella Rioja Oriental. Un prodotto che, nonostante la pandemia di COVID19, ha riscosso successo tra i partecipanti e si sta sempre più affermando tra i nostri partner.
Su base regolare, e nell’ambito degli obiettivi di diffusione di Rioja Oriental, vengono proposte azioni promozionali nei media tradizionali, come la radio. Quest’anno, infatti, sono stati realizzati diversi programmi della durata di un’ora e mezza, in diretta, nei momenti chiave per il territorio, la Pasqua e l’estate. Così, oltre a dare risalto in prima persona alle nostre valli e ai nostri partner, abbiamo cercato di avvicinarci all’enoturista Riojano, mostrandogli la capacità turistica che ha la nostra regione e che, in alcuni casi, è sconosciuta ai residenti stessi. Oltre a questa campagna promozionale, altre simili sono pianificate, di volta in volta, durante l’anno e con questi o altri obiettivi.

©Ruta del vino Rioja Oriental

Per quanto riguarda le attività all’aperto, abbiamo un’attività itinerante: “Arte e Vino”. Consiste in una mostra fotografica sul paesaggio vitivinicolo della Strada del Vino della Rioja Orientale, insieme a una proiezione di cortometraggi forniti dal Comune di Aldeanueva de Ebro, è accompagnata da una degustazione di vino o olio della Strada e ha ha riscosso molto successo nelle diverse località che lo hanno ospitato. Allo stesso modo, sono stati organizzati percorsi gastronomici in diverse località del territorio dove gastronomia ed enologia sono state strettamente legate. E in vista del prossimo futuro, sono già state programmate numerose attività che possono far conoscere la Strada del Vino in diversi ambiti e per diverse tipologie di pubblico, come “Vino e Patrimonio”, un modo diverso e attraente di conoscere le nostre risorse patrimoniali degustando i vini della zona e conoscendone anche le caratteristiche.
A livello informativo, tutti i nostri partner hanno due documenti legati agli hobby dei bambini e dei giovani in modo che possano offrire al pubblico familiare uno stimolo in più nelle loro visite. È un insieme di passatempi realizzati esclusivamente dalla Strada del Vino della Rioja Orientale in cui le informazioni sulla zona vengono divulgate in modo educativo e divertente. Un divertimento per tutta la famiglia che permette di conoscere un po’ di più la nostra Strada del Vino e le sue caratteristiche.
Interessati anche allo sviluppo di Nuove Tecnologie, stiamo per portare alla luce la nostra nuova applicazione mobile, un progetto a cui stiamo lavorando da tempo per renderlo un trampolino di lancio per i nostri partner e anche uno strumento efficace che permetta al vino turista tra cui scegliere in modo facile e veloce le risorse da visitare, i posti dove dormire o i ristoranti dove mangiare. Tutti i nostri partner saranno rappresentati, sia gli stabilimenti che i comuni con le loro risorse corrispondenti e speriamo che sia ben accolto dai nostri visitatori.
Allo stesso modo, e fin dall’inizio, sul sito web troverai tutte le informazioni sulla Strada del Vino Rioja Orientale, così come il già citato Passaporto del Turismo del Vino e altri documenti di interesse, come mappe o opuscoli informativi. In questo senso, stiamo anche per ristampare una brochure che, in modo fisico e diretto, offre informazioni al visitatore in modo visivo e accattivante. Azioni che continuano nel percorso di diffusione della nostra Strada del Vino.

©Ruta del vino Rioja Oriental

Quali sono le peculiarità del territorio e dei suoi vini?
La Rioja Oriental Zone è caratterizzata da un clima con una mite influenza mediterranea, dove il vento del nord che fa oscillare le viti, ci permette di ottenere uve di ottima qualità, maturità e salute. Tutto questo unito alla sapienza dei viticoltori locali, e delle cantine dotate di risorse tecniche e umane, danno vita a vini di alta qualità che ogni giorno conquistano nuovi mercati. Nella Rioja Oriental ci sono cantine ammodernate, altre tradizionali, tutte di buon vino, che renderanno la vostra visita un’esperienza enoturistica per assaporare i vini tutelati dalla DOCa Rioja.
I nostri rossi, dai profumi freschi e intensi e dai colori accesi, regalano al palato sensazioni fruttate e molto gustose. Si tratta di vini piacevoli con un equilibrio in termini di sensazioni, prevalentemente la varietà Tempranillo, evidenziando anche il Graciano, Mazuelo o Garnacha, tutti di eccellente qualità e sapore.
I rosé orientali di Rioja sono disponibili in un’ampia gamma di colori, dal rosa salmone al lampone, che lasciano ricordi fruttati e profumi intensi. Con un palato medio delicato e dolce, predominano le varietà Garnacha e Tempranillo.
Le sfumature di colore sono un’altra delle caratteristiche dei nostri vini bianchi, che vanno dal giallo paglierino all’altro con sfumature verdognole. Sorprendono al naso ed entrano freschi in bocca, unendo sensazioni e aromi di frutti bianchi. La varietà predominante nei nostri bianchi è Viura, anche se il Tempranillo Bianco ha acquisito rilevanza ed è stata un’autentica rivoluzione.
Ma, per fortuna, il nostro territorio comprende non solo vigneti, ma estensioni di ulivi per poi offrire oli extra vergini di oliva di alta qualità, anche da mandorli o funghi, tutti prodotti che arricchiscono la nostra gastronomia e deliziano i palati di cittadini e visitatori.

©Ruta del vino Rioja Oriental

Può descrivere brevemente il camino e i territori di interesse culturale ed enoturistico che attraversa?
Negli ultimi vent’anni anni abbiamo saputo guardare a una certa distanza e organizzare attività che si sono consolidate nel calendario turistico della Comunità Autonoma. Entreviñas ad Aldeanueva de Ebro ne è un buon esempio, così come lo Short October Film Festival o il Fárdelej Rioja Live Festival ad Arnedo, il Munilla Jazz Festival, i giorni BQ del quartiere Bodegas de Quel, il giorno delle cantine in Calle de Alfaro, la Festa della Macinazione di Ocón, le Giornate del Fungo e dei Funghi di Autol e Pradejón o le Giornate dell’Artigianato Medievale di Cornago. Questo non significa che non dobbiamo continuare a pensare ad attività che possano continuare ad attirare l’attenzione di turisti e pubblico potenziale, pensando a proposte attraenti, culturali, artistiche, sportive o enoturistiche che facciano conoscere tutto ciò che La Rioja Oriental può offrire al visitatore. Le nostre cantine vi apriranno le porte per mostrarvi i dettagli e le curiosità della produzione dei nostri vini, offrendovi in molti casi la possibilità di conoscere i vigneti da cui proviene tale pregiata materia prima.
Allo stesso modo, le cantine di La Rioja Oriental vengono sempre più riconosciute e la notorietà dei vini della zona, comunemente associati ad Aldeanueva de Ebro, si estende oggi a numerosi paesi che hanno saputo trovare il modo di farsi conoscere per la qualità dei loro vini. La formula dell’enoturismo, che difendiamo e promuoviamo dalla Strada del Vino Orientale della Rioja, è uno dei beni di importante valore turistico che attualmente attrae molti visitatori in tutto il Paese, sfruttando le attività legate al vino e collegandole ad altre attività culturali o enogastronomiche attività, come l’oleoturismo, che permette loro di conoscere meglio questo territorio unico.
Oltre a queste varie e interessanti cantine, con le loro particolari offerte enoturistiche e proposte culturali e di svago, nella Rioja Oriental si possono trovare paesaggi molto diversi, a seconda della valle in cui ci si trova, grandi estensioni e vigneti, montagne e fiumi, boschetti , boschi, terreni argillosi… e che hanno dato origine a risorse molto diverse, grotte, siti celtiberici, castelli, monasteri, aree naturali, sorgenti termali… con il vantaggio di poter soggiornare in strutture per tutti i gusti, rurali case, ostelli, appartamenti rurali, hotel … e, naturalmente, i nostri ristoranti, che offrono i nostri vini per accompagnare una gastronomia ricca e varia, verdure di Calahorra, funghi a Pradejón e Autol, olio a Ocón, Alfaro o Arnedo, pere di Rincón , o fardelejos, un dolce gustoso e tradizionale a base di mandorle locali. Insomma, paesaggio, territorio, gastronomia, riposo e, soprattutto, buon vino, sarà una visita in cui non vi mancherà nulla.

©Ruta del vino Rioja Oriental

La ricchezza de La Rioja Oriental è incentrata sui suoi paesaggi, sui suoi comuni e sulla sua gente, ma è molto di più. L’area ha gradualmente rivendicato il suo posto nel patrimonio e nella cultura, oltre che nel campo dell’enoturismo. La Rioja Oriental ha, nel suo vasto territorio, numerose risorse turistiche. Dalla natura stessa che ci offre la sua bellezza tutto l’anno, con percorsi per mountain bike, percorsi equestri o escursionistici, punti panoramici e spazi naturali unici, come i Sotos del Ebro; alla ricchezza archeologica di Contrebia Leucade, i siti Icnitas sparsi per Aguilar del Río Alhama, Cornago, Igea, Préjano, Peroblasco, Munilla o Enciso, le grotte di Ajedrezado a Santa Eulalia e Los Cien Pilares de Arnedo e i castelli di Cornago, Herce , Préjano, Quel, Autol, Arnedo o Arnedillo, alcuni di loro possono essere visitati e tutti hanno una storia e una storia interessanti. O luoghi singolari e unici, come Picuezo e Picueza in Autol o l’unico mulino a vento ricostruito a La Rioja, a Ocón. Tutto questo, tenendo conto anche del patrimonio religioso, con enclavi come la Collegiata di San Miguel de Alfaro, la Cattedrale di Calahorra o l’eremo di Salvador, Herce, che offre viste spettacolari sulla Valle del Cidacos.

Perché scegliere la Strada del Vino Orientale della Rioja?
La diversità del suo paesaggio e della sua geografia permette di scegliere tra la città o la montagna; il giardino riojano ci offre prelibatezze che, in modo tradizionale o inedito, sappiamo mettere nel piatto per ottenere sapori spettacolari; i nostri vini sono il modo migliore per accompagnare questi piatti; le nostre città sono amichevoli, facili da percorrere e paesaggi urbani migliori; e il nostro ambiente rurale, in gran parte dichiarato Riserva della Biosfera, un luogo tranquillo dove riposarsi e gustare le ricchezze culinarie che vi vengono prodotte e realizzate. Tutto questo, accompagnato dalla nostra gente, che sa far sentire a casa chi arriva, fa di La Rioja un luogo eccezionale da visitare, ma anche da vivere, con la qualità della vita come bandiera.

About the author

Veronica Lavenia

PhD.
Her scientific papers have been published in some of the most renowned international literary academic journals.
Italian based writer and magazine contributor.
Author of six books, some of her works have appeared in the most popular International Food magazines.
Food Connoisseur.
EVOO Communicator. Founder of the EVOO Column at "The Wolf Post".
Writer| Translator| Communication Manager at "The Wolf Post", since the birth of the platform.

This site is protected by wp-copyrightpro.com