Storie (Di)Vino

Strada del vino del Bierzo

Written by Veronica Lavenia

Legato alla cultura del vino fin dall’epoca romana, El Bierzo è una delle realtà enoturistiche spagnole più floride. La Strada del vino del Bierzo ha delle caratteristiche geografiche, morfologiche e climatologiche che rendono unico il territorio, con grandi contrasti tra la montagna e la valle.

I vigneti sono situati su terrazzamenti a ridosso dei fiumi e su terreni con un’altitudine media compresa tra 450 e 1.000 metri. Il microclima, a metà tra il clima continentale e quello atlantico, favorisce la coltivazione della vite.

Scopriamo di più dalle parole di Ricardo Rodriguez, responsabile comunicazione Bierzo Enoturismo

©Ruta del vino Bierzo-Aquiana

Da quando l’Associazione è nata, quali obiettivi ha raggiunto e quali da raggiungere?

L’Associazione nasce su iniziativa di tre comuni: Cacabelos, integrato nella rete Acevin come Ciudad del Vino, Villafranca del Bierzo e Toral de los Vados. Tra il 2011 e il 2012 è stato gestito il progetto base della Strada del Vino, sono stati registrati i marchi Enoturismo en el Bierzo e Bierzo Enoturismo ed è stata ottenuta la certificazione.

Questo progetto, di base, consisteva nel generare il supporto istituzionale di 14 comuni di Berciano, il Consiglio Regolatore della DO Bierzo e il supporto commerciale di diverse cantine e aziende legate al settore turistico che ricevono una formazione specifica nell’enoturismo.

©Ruta del vino Biezo- Villafranca

Da allora a oggi, la Strada ha attraversato diverse tappe, aumentando progressivamente il suo sostegno istituzionale e soprattutto la sua massa imprenditoriale.

Attualmente, gli sforzi sono concentrati sull’ottimizzazione della commercializzazione del prodotto enoturistico e sulla sua promozione, al fine di consolidare la Strada del Vino del Bierzoenoturismo come principale attrazione turistica e come uno dei principali agenti di sviluppo economico della Regione del Bierzo.

©Ruta del vino Bierzo

Attraverso quali servizi/attività promuovete la divulgazione della Strada del Vino Bierzo?

Il Percorso viene promosso attraverso i media digitali istituzionali e la partecipazione a fiere, missioni commerciali, forum. Stiamo rafforzando il lavoro di comunicazione, incentivando una serie di visite con la stampa specializzata su turismo, enogastronomia e stile di vita.

Svolgiamo, inoltre, azioni per rendere visibile o sensibilizzare il percorso in associazione con altri agenti della Regione ed inoltre, singolarmente, gli associati promuovono i propri prodotti supportati dal marchio Ruta del Vino Bierzoenoturismo.

©Ruta del vino Bierzo-Monasterio Carracedo

Quali sono le peculiarità del territorio e dei suoi vini?

La regione del Bierzo è circondata da montagne e bagnata da numerosi fiumi. Ha caratteristiche geografiche, morfologiche e climatologiche che, insieme, ne fanno un territorio unico, con grandi contrasti tra la montagna e la valle.
I vigneti sono situati su terrazzamenti a ridosso dei fiumi e su terreni con un’altitudine media compresa tra 450 e 1.000 metri. Il microclima, senza grandi oscillazioni durante l’anno, a metà tra il clima continentale e quello atlantico, favorisce, notevolmente, la coltivazione della vite. A El Bierzo si producono diversi tipi di uve di alta qualità, adattate alle caratteristiche dei terreni. Le varietà più conosciute sono Mencía e Godello, varietà autoctone, anche se Garnacha Tintorera, Doña Blanca e Malvasía sono coltivate in misura minore.

©Ruta del vino Bierzo

Può descrivere brevemente la Strada e i territori di interesse culturale ed enoturistico che attraversa?

El Bierzo, come recita uno dei nostri slogan, è una terra di intense emozioni, dove puoi goderti la natura in luoghi emblematici come Las Medulas, antiche miniere d’oro romane dichiarate Patrimonio dell’Umanità, o la Riserva della Biosfera di Los Ancares.  Si scoprono sentieri e testimonianze di un antico modo di vivere. Los Ancares sono rimasti  intatti nel mezzo di un paesaggio selvaggio in cui l’orso, il gallo cedrone, il lupo e il capriolo si nascondono tra immensi boschi di querce, agrifogli, faggi e castagni.

©Ruta del vino Bierzo

La strada del vino del Bierzo possiede un patrimonio storico importante come le città di Molinaseca o Villafranca del Bierzo, luoghi come Tebaida Berciana o la città di Ponferrada con il Castello del Templari.
Naturalmente, il Cammino Francese di Santiago, l’altro nostro sito Patrimonio dell’Umanità. È il Cammino per eccellenza che percorre la nostra Strada del Vino da Est a Ovest mostrando boschi, villaggi e fortezze. Esso inizia a Molinaseca, eletto quest’anno uno dei Borghi più Belli di Spagna, passando per Ponferrada, Camponaraya e Cacabelos fino a raggiungere Villafranca del Bierzo nella cui Chiesa di Santiago si trova La Puerta del Perdón. Questa “Porta del Perdono” è l’unica, insieme a quella della Cattedrale di Santiago, nella quale si possono ottenere “Indulgenze Plenarie” in caso dell’arrivo di un ferito, malato o impedito, a causa di un privilegio concesso dal toro papale di Alessandro VI e che rimase murata per più di 100 anni fino al 1948. La sua apertura è un atto simbolico che rappresenta l’inizio dell’anno giubilare compostelano.

©Ruta del vino Bierzo

A El Bierzo ci sono fino a quattro varianti del Camino de Santiago:
Cammino Manzanal: Per secoli è stato un importante percorso di pellegrinaggio, meno conosciuto di altre varianti dei cammini giacobini. All’ingresso di Bembibre, si passa davanti al Santuario dell’Ecce-Homo e si prosegue per luoghi di rilievo come Congosto, fino a raggiungere Ponferrada dove si prosegue lungo il Cammino d’Inverno o il Cammino Francese.

Cammino d’Inverno: è un’alternativa al Cammino Francese che veniva utilizzato quando la neve rendeva difficile la salita di O Cebreiro. È una variante che lascia il Cammino Francese a Ponferrada, evitando di attraversare il fiume Boeza e deviando verso Priaranza, corre accanto al Medulas per proseguire e poi entrare nelle terre della Galizia.

©Ruta del vino Bierzo

Cammino Dimenticato: Questo percorso era molto frequentato dai pellegrini nel Medioevo, intorno al X e XII secolo. L’itinerario parte da Bilbao e sulla nostra Strada del Vino attraversa i paesi di Congosto, Cubillos del Sil e Cabañas Raras fino a raggiungere Cacabelos, la nostra Città del Vino, dove si collega con il Cammino Francese.

©Ruta del vino Bierzo

Perché scegliere la Strada del Vino Bierzo?

Scoprire El Bierzo è vivere un’esperienza unica. Ciò implica conoscere il suo patrimonio naturale e culturale, comprendere il suo territorio, la sua storia, la sua gente, i suoi valori e assaporare la sua gastronomia. Scegliere questo Percorso è scoprire una delle zone più emblematiche del Camino de Santiago e alcuni dei vigneti più belli della Spagna; entrare nella casa dei produttori e delle loro cantine, conoscere i processi, i metodi di produzione, le caratteristiche uniche dei loro vini e godere delle varie attività che offre, dei suoi dintorni e della qualità dei suoi stabilimenti.

About the author

Veronica Lavenia

PhD.
Writer and magazine contributor, some of her works have appeared in the most popular International Food magazines.
Her scientific papers have been published in some of the most renowned international literary academic journals.
Writer| Translator| Communications manager at "The Wolf Post", since the birth of the platform.

This site is protected by wp-copyrightpro.com