Storie (Di)Vino

Associazione delle cantine Willamette Valley

Written by Veronica Lavenia

La Willamette Valley, principale regione vinicola dell’Oregon, con due terzi delle cantine e dei vigneti dello stato e circa 700 aziende vinicole, è riconosciuta come una delle principali aree di produzione di Pinot nero al mondo.

La Willamette Valley, che prende il nome dal fiume, comprende nove denominazioni: Chehalem Mountains, Dundee Hills, Eola-Amity Hills, Laurelwood District, McMinnville, Ribbon Ridge, Tualatin Hills, Van Duzer Corridor e Yamhill-Carlton.

Il clima con estati calde e serate fresche, un autunno lungo con le prime piogge ma anche giornate abbondanti di sole, e inverni miti, seguiti da lunghe primavere è ideale per la vinificazione. Oltre all’uva di punta del Pinot nero, le cantine producono anche Pinot grigio, Pinot bianco, Chardonnay, Riesling, Melone, Gewürztraminer, spumante, Sauvignon bianco, Syrah e Gamay.

Le aziende vinicole della Willamette Valley Wine sono una destinazione turistica unica con resort di lusso, deliziosi bed & breakfast, ristoranti.

Scopriamo di più dalle parole di Julia Burke, Manager della Comunicazione dell’Associazione.

© Willamette Valley Wineries Association-Credit Easton Richmond

Da quando l’Associazione è nata a oggi, quali obiettivi ha raggiunto e quali ancora devono essere raggiunti?

La nostra associazione è stata fondata come Yamhill County Wineries Association nel 1986 ed è diventata nota come Willamette Valley Wineries Association nel 2004. Fin dall’inizio, la nostra missione è stata quella di promuovere, preservare e far progredire il prestigio della Willamette Valley AVA dell’Oregon e dei suoi vini. Man mano che la nostra organizzazione è cresciuta (abbiamo circa 250 membri quest’anno) ci siamo riusciti: la Willamette Valley è ora riconosciuta in tutto il mondo come una delle principali regioni vinicole. Con orgoglio annunciamo, infatti, il ​​raggiungimento di un traguardo decennale: nel giugno di quest’anno la Willamette Valley è stata riconosciuta dall’Unione Europea come regione vinicola IGP.

In risposta ai nostri successi abbiamo ampliato la nostra missione, aggiungendo impegni specifici alla nostra comunità circostante e alla sostenibilità ambientale. Per raggiungere questi obiettivi abbiamo creato una task force sulla diversità, l’equità, l’appartenenza e l’inclusione nel 2019 e abbiamo iniziato una partnership con McMinnville Habitat for Humanity nel 2020 per costruire una casa per una famiglia bisognosa di un paese del vino. Abbiamo appena annunciato lunedì che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi per la casa!

© Willamette Valley Wineries

Attraverso quali attività promuovete la diffusione della Willamette Wine Region?

Promuoviamo la Willamette Valley Wine Region e le nostre cantine associate attraverso programmi ed eventi educativi come Pinot in the City e Oregon Pinot Camp; campagne stagionali come May in Wine Country e The Giving Season che presentano eventi e offerte della cantina; eventi educativi virtuali durante tutto l’anno; Willamette: L’asta del Pinot Nero, che porta i migliori acquirenti commerciali nella nostra regione per acquistare lotti unici di Pinot nero e Chardonnay; e, naturalmente, il nostro sito web (www.willamettewines.com), dove ci sforziamo di mantenere una risorsa unica per il turismo, l’istruzione e il marketing per tutti i visitatori e i membri dei media e del commercio. Comunichiamo regolarmente anche con i media e i membri dell’industria del vino, rispondendo alle domande e fornendo contatti e risorse.

Quali sono le peculiarità del territorio e dei suoi vini?

La Willamette Valley è stata fondata come regione del Pinot nero e la visione delle nostre aziende vinicole fondatrici è stata confermata negli ultimi 50+ anni grazie a una combinazione di fattori chiave, sia geologici che umani. Geologicamente, la Willamette Valley è nascosta tra due catene montuose: la catena costiera a ovest, che ci protegge dalla pioggia e dai venti freddi più estremi dell’Oceano Pacifico, e le Cascade Mountains a est, che ci proteggono dal deserto. come le condizioni dell’Oregon orientale. Molte persone associano l’Oregon alla pioggia costante, ma la realtà è che la maggior parte delle precipitazioni avviene in inverno. La nostra stagione di crescita è piuttosto secca, spesso si conclude con un bel periodo di maturazione fresca, uniforme, a settembre e ottobre, che si traduce in sapori davvero complessi.

© Willamette Valley Wineries

La regione ruota attorno al fiume Willamette e, grazie a una storia geologica particolarmente attiva, vanta un’ampia varietà di tipi di suolo all’interno delle ampie categorie di vulcanici, sedimentari marini e portati dal vento. Con i suoi numerosi tipi di suolo, la topografia varia (l’altitudine dei vigneti varia tipicamente da 200 a 1200 piedi) e le relazioni con le montagne e i fiumi che ci circondano, la Willamette Valley ha un clima marittimo moderato e un ambiente perfettamente diversificato per l’espressivo Pinot nero, come oltre a Pinot grigio, Chardonnay e altro ancora. All’interno della Willamette Valley ci sono nove AVA (aree viticole americane): Chehalem Mountains, Dundee Hills, Eola-Amity Hills, Laurelwood District, McMinnville, Ribbon Ridge, Tualatin Hills, Van Duzer Corridor e Yamhill-Carlton. Ognuno ha le sue caratteristiche geografiche associate, in particolare in relazione alle nostre montagne, fiumi, suoli e topografia generale.

Le nostre risorse umane sono la seconda chiave del nostro successo. La nostra comunità è sempre stata incredibilmente collaborativa, condividendo conoscenze e attrezzature per stabilire un’infrastruttura del vino dove non esisteva prima degli anni ’60. Le nostre famiglie pioniere hanno anche lavorato per stabilire leggi che proteggessero l’uso del suolo e limitassero la miscelazione del Pinot nero e di altre varietà in modo più rigoroso di qualsiasi altra legge sul vino negli Stati Uniti. Le famiglie di vini francesi (e più recentemente alcuni produttori di vino italiani!) sono venuti nella regione dagli anni ’80 per portare le loro conoscenze e dimostrare la loro fiducia nel potenziale della Willamette Valley. E gli innovatori di oggi stanno sperimentando tutti i tipi di uve e tecniche in modo che la nostra regione stia diventando nota per varietà come Gamay, Syrah, Pinot meunier e Chardonnay, così come per lo spumante, Gruner Veltliner, Melon de Bourgogne e altro ancora! Abbiamo anche cantine che producono Lagrein e Sangiovese tra le altre varietà rese famose in Italia. In tutto questo, ovviamente, il Pinot nero rimane la nostra uva distintiva.

Può descrivere brevemente il percorso e i territori di interesse culturale ed enoturistico che attraversa?

La Willamette Valley dell’Oregon raggiunge più di 100 miglia dalla bellissima e accattivante città di Portland alla divertente città universitaria di Eugene. I nostri circa 250 membri includono aziende vinicole, attività di ospitalità come ristoranti e hotel e aziende di trasporto che offrono tour personalizzati. Tra le cantine puoi trovare anche gallerie d’arte (alcune cantine hanno anche le proprie mostre d’arte), musei, sentieri escursionistici e riserve naturali, opportunità di sport all’aria aperta e altro ancora.

Molte persone amano combinare il loro viaggio nella Willamette Valley con la visita ad alcune delle altre gemme della regione: Mt. Hood, con i suoi sentieri per lo sci, la mountain bike e le escursioni; la costa dell’Oregon a soli 50 miglia a ovest con le sue spiagge e foreste; e, naturalmente, la città di Portland con i suoi numerosi locali di musica dal vivo, birrerie, ristoranti e parchi.

© Willamette Valley Wineries

Perché scegliere la regione vinicola di Willamette?

Sentiamo spesso da visitatori e membri del commercio e dei media che l’energia rilassata e informale della Willamette Valley è una gradita pausa dalle regioni più costose e pesantemente visitate negli Stati Uniti. Siamo felici di poter offrire un’ampia gamma di fasce di prezzo, dai vini di tutti i giorni alle bottiglie da libreria irripetibili. Le nostre cantine sono spesso pet-friendly, bike-friendly e family-friendly, mostrando il nostro amore per la comunità e il nostro apprezzamento per i molti modi in cui i visitatori possono desiderare di vivere le nostre cantine. La nostra bellezza naturale tutto l’anno e il clima mite significano che non c’è mai un brutto momento per visitare. Per una nota personale, mi sono trasferito nella Willamette Valley quattro anni fa per lavorare un raccolto nelle Dundee Hills. Ho deciso che qui stava accadendo qualcosa di molto eccitante con i vini e l’identità regionale e volevo farne parte. Sento ancora lo stesso slancio e adoro vedere gli sguardi sui volti dei visitatori quando lo sentono anche loro!

About the author

Veronica Lavenia

PhD.
Italian based writer and magazine contributor.
Author of six books, some of her works have appeared in the most popular International Food magazines.
Her scientific papers have been published in some of the most renowned international literary academic journals.
Writer| Translator| Communications manager at "The Wolf Post", since the birth of the platform.

This site is protected by wp-copyrightpro.com