Storie di EVO

Hacienda de Colchado: la qualità sta nella selezione

Written by Veronica Lavenia

La Spagna è terra di ulivi da secoli. Varie Comunità Autonome contano con una produzione molto interessante per tipologie di cultivar e qualità ma è l’Andalusia il cuore della tradizione olivicola Iberica.

Con un milione e mezzo di ettari di uliveti (cui si aggiungono 11 mila ettari di nuovi uliveti, solo nel 2021), l’Andalusia è la zona del Pianeta con la più elevata produzione di olio Extra Vergine di oliva. Un alto tasso di produttività, strettamente legato a investimenti nei decenni scorsi, soprattutto in ambito biologico e sostenibile.

Ogni angolo di questa regione della Spagna meridionale regala diverse tipologie di olio EVO, tutte accomunate da un’elevata qualità ma distinte dalle diverse caratteristiche pedo-climatiche che rendono l’olio Extra vergine di oliva andaluso unico nel suo genere.

©Hacienda de Colchado

Málaga è uno dei uno punti di riferimento con circa 100.000 ettari di uliveti che caratterizzano il territorio.

Nello specifico, Antequera è la città andalusa con una delle produzioni olivicole più rilevanti che, unite a uno dei più importanti patrimoni artistici e storici della Spagna, rendono la regione meta ideale non solo per il turismo balneare ma anche per visite oleoturistiche di eccellenza. Storia e modernità fanno oggi di Antequera una città ideale per lunghe camminate, durante le quali è possibile ammirare oltre 43 monumenti di interesse artistico, tra cui chiese di varie epoche e stili.

Hacienda de Colchado

Inoltre, la Natura offre uno delle sue opere più imponenti: la Peña de los Enamorados, formazione calcarea avvolta da una leggenda. Secondo la tradizione popolare, un giovane cristiano fu imprigionato nei pressi di Granada durante il medioevo e mandato a servire nella casa di una ricca famiglia moresca. Lì, si innamorò della figlia dei suoi padroni, che ricambiò il suo amore. Costretti a mantenere segreto il loro affetto, la coppia, una volta scoperta, fuggì trovando riparo a La Peña de los Enamorados. Raggiunti dal padre della giovane, gli innamorati decisero di buttarsi giù, non potendo altrimenti vivere il loro amore.

In questa regione, ancora poco nota al turismo di massa, a circa 14 km di distanza da Antequera, sorge il piccolo villaggio di Cartaojal abitato da poco più di mille anime. Cartaojal, come l’intera area di Antequera, vanta una antica tradizione olivicola, lunga duemila anni e testimoniata dai quaranta siti archeologici di frantoi romani che caratterizzano queste terre. Qui, ha sede l’antica fattoria dei Conti di Colchado, Hacienda de Colchado, il cui edificio è elencato come bene di valore storico e culturale dalla Junta di Andalucía.

© Hacienda de Colchado

Un’azienda per secoli dedicata alla coltivazione di cereali e alla vite e che, agli inizi dell’800, con la costruzione di un frantoio per la molitura delle olive, si orientò verso la coltivazione olivicola. Attualmente, Hacienda de Colchado occupa una superficie di 310 ettari, con 220 ettari di ulivi secolari e il resto di nuovi impianti, che producono una media annua di 800.000 a 1.200.000 kg di olive.

©Hacienda de Colchado

HACIENDA DI COLCHADO:

L’azienda olivicola ha costruito il suo nome e la qualità nel corso degli anni, investendo in un territorio fertile, lontano da fonti di inquinamento, privilegiando varietà autoctone, come, ad esempio la Hojiblanca.

Il processo di produzione è alla base di un olio EVO di qualità, come spiegano in azienda: Tutto il nostro olio proviene da olive nostrane, per questo controlliamo la raccolta, il tempo trascorso alla lavorazione e, quindi, la qualità finale dell’olio extravergine di oliva che ne deriva.

©Hacienda de Colchado

Nel caso di LEGADO utilizziamo solo olive della varietà Hojiblanca, raccolte in anticipo e da olive raccolte al volo, mediante scuotimento nelle ore più miti della giornata. Questo olio primitivo proviene specificamente dagli ulivi più antichi, situati più in alto sulle colline ondulate della tenuta Hacienda de Colchado.

Oltre a un’oliva di altissima qualità, il tempo è la chiave in questo processo. Tutta la nostra frutta viene selezionata scegliendo l’oliva più sana e sana per procedere alla sua molitura, pulita e senza foglie né rami, entro due ore dalla sua raccolta e sempre per estrazione a freddo a temperature inferiori ai 20ºC, ottenendo tempi molto brevi. Questo è il momento in cui nascono i nostri oli, concentrando tutti i loro aromi e sfumature dagli elementi volatili.

©Hacienda de Colchado

Sono sottoposti a due processi di pulizia mediante centrifugazione, che separano i liquidi dai solidi. Per garantire l’eccellenza nel risultato, una volta terminato questo processo, eseguiamo le degustazioni di ogni lotto, selezionando e classificando le migliori, conservandole in serbatoi di acciaio inox per la loro conservazione e successivo confezionamento.

CUCINARE CON L’OLIO EVO HACIENDA DE COLCHADO:

La cucina Mediterranea (spagnola e Italiana, in particolare) è una cucina con pochi ingredienti ma di qualità. Una cucina che privilegia le specialità del territorio, la stagionalità, e che vede nell’olio Extra Vergine di oliva non il condimento ma l’alimento per eccellenza.

L’olio EVO artigianale Hacienda de Colchado, in virtù dei procedimenti di produzione, mantiene intatte le proprietà organolettiche e nutritive. Monovarietale della varietà hojiblanca è selezionato durante i mesi di novembre e dicembre, quando l’oliva è in invaiatura. Un olio EVO dal gusto deciso ma equilibrato che esalta i piatti, anche i più classici come, un’insalata con mozzarella.

Le virtù di un’insalata dell’orto biologica, ricca di vitamina C, antiossidanti, decongestionante, si sposano perfettamente con una morbida e fresca mozzarella. L’aggiunta di olio EVO LEGADO completa un piatto ricco e salutare. LEGADO olio EVO esalta i sapori più delicati, rendendolo particolarmente ideale per le insalate e i piatti freschi estivi.

Nella Dieta Mediterranea, le insalate di stagione non sono solo un contorno ma un piatto a tutti gli effetti. Allo stesso modo, nei Paesi del Mediterranei, con un lunga tradizione olivicola, l’olio EVO è l’ingrediente per eccellenza e non un condimento.

In dispensa un olio EVO artigianale come LEGADO, non dovrebbe mai mancare, poiché fa la differenza, regalando un gusto ricco di personalità anche ai piatti più semplici. Aggiunto nelle insalate, ad esempio, non necessita di sale e pepe. Per un piatto vegano, la mozzarella può essere sostituita con cubetti di Tofu naturale (fatto sbollentare per dieci minuti o secondo quanto consigliato in confezione). Nelle insalate, l’olio EVO andrebbe, preferibilmente, aggiunto al momento di servire.


The Wolf Post è gratuito, sempre senza contenuti a pagamento.
È sostenuto da un’Associazione Culturale senza fini di lucro.
Eppure, un tuo contributo sarebbe, tra l’altro, anche segno di gradimento per il nostro lavoro.


About the author

Veronica Lavenia

PhD.
Italian based writer and magazine contributor.
Author of six books, some of her works have appeared in the most popular International Food magazines.
Her scientific papers have been published in some of the most renowned international literary academic journals.
Writer| Translator| Communications manager at "The Wolf Post", since the birth of the platform.

This site is protected by wp-copyrightpro.com