Guida (Di)Vino Spagna

Masia Bach

Written by Piero Pardini

MASIA BACH – SPAGNA

Nel 1915, i fratelli Pere e Ramón Bach i Escopet si trasferirono a Sant Esteve Sesrovires da Barcellona e acquistarono la tenuta “Can Estrada”, risalente al XVIII secolo.
Con i ricavi dal commercio del cotone, i fratelli Bach decisero di investire nell’avvio di un’azienda vinicola, gradualmente ampliata, acquistando nuovi appezzamenti fino ad accumulare un totale di 365 ettari. La vendemmia del 1920, composta dai vitigni Xarello e Macabeo, segnò l’attesissima inaugurazione di Bach.

Pere e Ramón Bach si stabilirono nella regione del Penedés con l’idea di creare un vino destinato all’invecchiamento. Costruirono una cantina lunga 95 metri che doveva ospitare mille botti di rovere bordolese.
Dalla loro esperienza tessile deriva anche l’idea di dare un nome estroso, che si distinguesse e scelsero “extrísimo”, il nome dato al cotone di prima qualità importato dall’Egitto e dall’India. Le prime bottiglie di Bach furono presenti alla mitica Esposizione Internazionale di Barcellona del 1929.

La guerra civile Spagnola fermò lo splendore raggiunto dalla cantina Bach nei ruggenti anni Venti ed ebbe tragiche conseguenze sulla famiglia. Ramón fu ucciso e Pere, sopravvissuto ai combattimenti, devastato da questa perdita nel 1942 decise di vendere la tenuta.
Negli anni successivi, la cantina cambiò più volte proprietario. Furono costruiti metri di gallerie sotterranee per l’invecchiamento del Cava.

Nel 1975, la cantina passò, definitivamente, sotto la proprietà della famiglia Raventós, che acquisì la tenuta e incorporò Bach nel suo gruppo di cantine.

Lo sforzo ambizioso e innovativo dei fratelli Bach si riflette nell’aspetto attuale della tenuta come nella qualità e personalità dei vini e spumanti.

Etichette recensite
Extrísimo Brut Rosé
Viña Extrísima Rosado Seco 2021

Masia Bach
Crta. Martorell-Capellades, km 19,5
08635 Sant Esteve Sesrovires – SPAGNA
Phone: +34
E-mail: info@bach.es
Website: www.bach.es


The Wolf Post è gratuito, sempre senza contenuti a pagamento.
È sostenuto da un’Associazione Culturale senza fini di lucro.
Eppure, un tuo contributo sarebbe, tra l’altro, anche segno di gradimento per il nostro lavoro.


About the author

Piero Pardini

Founder and editor of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.
He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the authorized biography "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com