Storie di EVO

Vacinata: una spremuta di benessere

Written by Veronica Lavenia

È del 2022 l’ultimo studio scientifico sull’olio Extra, pubblicato sul “Journal of the American College of Cardiology” che conferma, come altre ricerche nel corso degli anni, il potere protettivo dell’olio Extravergine di oliva artigianale.

L’assunzione di quella che può essere definita una vera e propria spremuta di olive è associata a un minor rischio di morte prematura per cause cardiovascolari, neurodegenerative, respiratorie o cancerose.

La ricerca ha avuto una durata di 28 anni (1990-2018) ed è stata condotta su una fetta di popolazione statunitense (poco più di sessantamila donne e poco più trentunomila uomini). Nell’arco degli anni, è stata posta attenzione alla dieta di queste persone, in  particolare al consumo di oli e grassi utilizzati per cucinare e condire.

Il lavoro ha rivelato che coloro i quali consumavano abitualmente olio Extra vergine di oliva (una media di circa 9 grammi al giorno) avevano un rischio di morte cardiovascolare del 19% in meno, del 17% in meno nel caso del cancro, del 29% in meno nella mortalità neurodegenerativa e del 18% nella mortalità respiratoria, rispetto a chi era solito preferire altri tipi di grassi nella loro dieta.

©The Wolf Post- Veronica Lavenia

Lo studio ha rivelato, inoltre, che sostituire 10 grammi al giorno di grassi, come la margarina o il burro, con olio d’oliva riduce dell’8-34% della mortalità per tutte le cause e per causa specifica.

L’olio d’oliva è un alimento protettivo e ciò si deve al suo contenuto di grassi monoinsaturi e alla lavorazione minima, ottenuta solo dalla spremitura con metodi meccanici, senza solventi a  differenza degli oli di semi.

Miguel Ángel Martínez-González ricercatore CIBEROBN, uno degli studiosi che ha preso parte  a questo lungo studio scientifico, sottolinea come le prove sui benefici dell’olio d’oliva siano schiaccianti.

Naturalmente, non tutto l’olio EVO è uguale. I benefici derivano prima di tutto dall’olio Extra vergine di oliva. Tra un olio Extra Vergine di oliva industriale e un olio Extra vergine di oliva artigianale c’è un universo di differenza che si giustifica con il prezzo e non solo.

Al momento di acquistare un olio Extra Vergine di oliva il consumatore deve porre la medesima attenzione riservata ad altri prodotti come il vino, ad esempio. Preferire i negozi specializzati ai supermercati (dove, difficilmente, è possibile reperire olio Extra vergine di oliva artigianale) e ascoltare i suggerimenti dei negozianti esperti, senza, per questo, evitare di leggere le etichette e/o soffermarsi a conoscere la storia delle aziende olivicole.  Solo un acquisto consapevole, frutto di conoscenza, consente di portare a tavola un olio EVO salutare e gustoso.

©Azeite Vacinata

Un olio di oliva artigianale, di solito prodotto da aziende a conduzione familiare, implica rigorosi controlli di qualità dal momento del raccolto alla produzione. “La spremuta di olive” regala un olio Extravergine al 100% e non miscelato con altri oli. La delicatissima fase della raccolta delle olive prevede che le stesse siano  molite entro poche ore dalla raccolta.

©Azeite Vacinata

Oggi, la gran parte delle aziende di olio Extra Vergine di oliva possiedono un proprio frantoio, all’interno della stessa azienda e, alcune di esse anche i macchinari per imbottigliamento ed etichettatura. Ciò è garanzia di sicurezza alimentare e qualità. Ciò, consente al consumatore di scegliere un Extra vergine di oliva artigianale, corrispondente ai benefici che studi scientifici come quello citato confermano.

©Azeite Vacinata

È il caso di Vacinata, azienda portoghese a conduzione familiare, all’interno della quale avvengono tutte le fasi della produzione.

Le due varietà di olio EVO proposte dall’azienda, Terras Senhoriais e Val d’Dama sono frutto di un lavoro che unisce sostenibilità (agricoltura biologica, rispetto dei ritmi della Natura, cura di oliveti secolari) e modernità (macchinari che consentono un’estrazione secondo i più elevati criteri di sicurezza e qualità, dove dal tempo di raccolta all’estrazione trascorrono poche ore e le temperature di lavorazione non superano i 27 gradi).

© Azeite Vacinata

Le caratteristiche di entrambe le varietà consentono un uso molteplice in cucina. Nelle insalate, siano esse estive che invernali, come nelle bruschette o nelle zuppe (calde o fredde) gli oli EVO Vacinata esprimono il sapore del territorio nel quale sono prodotti.

©The Wolf Post- Veronica Lavenia

Terras Senhoriais è la proposta biologica dell’azienda: gusto fruttato verde con aromi di foglia d’ulivo, carciofo e mela verde. Note di carruba, noci pecan e anacardi, prolungate da una media piccantezza in fondo alla bocca rendono questo EVO particolarmente ideale nelle insalate e con verdure crude o cotte.

Val d’Dama ha una consistenza morbida con un leggero sapore amaro e piccante. Un olio versatile sia per dolci che per salati.

©Azeite Vacinata

L’azienda è presente a livello internazionale in vari punti vendita (negozi fisici e on line) con le due varietà in diversi formati.

About the author

Veronica Lavenia

PhD.
(Speech) Writer and magazine contributor, some of her works have appeared in the most popular International magazines.
Her scientific papers have been published in some of the most renowned international literary academic journals.
Writer| Translator| Communications manager at "The Wolf Post", since the birth of the platform.

This site is protected by wp-copyrightpro.com