Italia Recensioni & Punteggi

Friuli Colli Orientali Malvasia MYÒ 2017 – Zorzettig

Malvasia MYO' Vigneti di Spessa 2017
Written by Piero Pardini

Credits: cantina © Zorzettig

Vino: Malvasia
Titolo alcolometrico: 13% vol.
Annata: 2017.
Classificazione: D.O.C. Friuli Colli Orientali.
Cenni storici: Nella grande famiglia delle Malvasie, quella Istriana, detta anche Friulana, occupa una posizione di prestigio, più qualitativo che quantitativo. La sua origine e il suo nome sono ancora incerti. Nella regione greca del Peloponneso, esisteva una città chiamata Monembasia, zona celebre per i suoi vini che per l’importante posizione strategica fu anche dominio della Repubblica Serenissima. Sembra, infatti, siano stati i mercanti Veneziani, fin dal 1300 a diffondere questo vitigno, prima a Creta e poi lungo tutta la costa adriatica, dalla Dalmazia all’Istria, fino al Carso Triestino per poi arrivare al Collio e ai Colli Orientali del Friuli.
Terreno: marne e arenarie di origine eocenica, formatesi 50 milioni di anni fa dal sollevamento dei fondali marini.
Esposizione del vigneto: Sud/Sud-Est.
Età vigneto: 80 anni.
Vigneto di Selezione: situato nella frazione di Ipplis nel comune di Premariacco. Varietà generosa, molto produttiva che per essere indirizzata ad un risultato qualitativo, richiede un’attenta e castigata potatura secca con qualche intervento di diradamento dei grappoli, durante la fase di invaiatura. Gli acini dell’uva hanno una buccia molto spessa ricca di estratti e di sostanze aromatiche. Il grappolo è spargolo e tale caratteristica lo rende, quasi indenne, anche nelle annate piovose, agli attacchi di Botrite.
Resa: mediamente 70 qli/ettaro.
Vendemmia: Effettuata a mano in cassetta nella seconda decade di settembre.
Vinificazione: l’uva raccolta in cassetta è stata diraspata e messa a macerare per 18 ore alla temperatura di 10° C. Il mosto ottenuto
dalla pressatura soffice è stato fatto decantare per 24 ore, il tutto al riparo dall’ossigeno per mantenere intatti gli aromi varietali. La fermentazione alcolica durata una decina di giorni è stata gestita ad una temperatura fra i 18° e i 20°C.
Affinamento: Dopo il travaso di fine fermentazione il vino ottenuto è rimasto sulle fecce nobili fino a marzo.

Malvasia MYO' Vigneti di Spessa 2017

© Zorzettig

Esame visivo
Limpidezza: cristallino
Colore: giallo paglierino
Consistenza: consistente
Osservazioni: vivace conn riflessi dorati.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: aromatico, floreale, fruttato e speziato
Osservazioni: aromaticità tipica del vitigno, fiori gialli leggermente appassiti come mimosa e rosa gialla, frutti a pasta gialla come frutta cotta ed esotica, noce moscata.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: morbido
Acidi: fresco
Tannini: – – –
Sostanze minerali: sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: abbastanza persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: armonico

Abbinamenti: lasagna ai frutti di mare.


Altre etichette dell’azienda in Guida (Di)Vino

Zorzettig – Vini Friulani
Via Strada S. Anna, 37 – frazione Spessa
33043 Cividale del Friuli (UD) Italia
Phone +39 0432 716156
E-mail: info@zorzettigvini.it
Website: www.zorzettigvini.it

About the author

Piero Pardini

Founder and editor-in-chief of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.
He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the essay "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com