(Di)Vino Amore Food&Wine

Salco 2015 – Salcheto

Salco 2015 - Salcheto
Written by Wine Tasting Team

Credits: © Salcheto

Salco in antico toscano è il Salice, un albero storicamente importante nei territori vitivinicoli perché coi suoi rami (il “vinco”) si legavano le viti. Salcheto è il nome del ruscello che nasce ai piedi di Montepulciano e traccia una vallata dove i salici un tempo abbondavano. Questo ruscello è il confine della nostra azienda vitivinicola biologica e biodinamica, radicata nel distretto del Vino Nobile, nel sudest della provincia di Siena, in Toscana. Il Salice, una specie che continuiamo a ripiantare anche per creare biomasse che contribuiscano all’autonomia energetica della nostra cantina è oggi il simbolo del nostro logo e del nostro impegno per la sostenibilità ambientale.
Sono trascorsi 30 anni da quando Salcheto nasceva come realtà vitivinicola, trasfromandosi da fattoria multicolturale a casa vinicola ad alto contenuto qualitativo ed innovativo. Dal 1997 sotto la guida di Michele Manelli, l’azienda dedica a questo trentennale una immagine nuova che rispecchi il suo percorso e le imprese traguardate: vini di territorio e sangiovese sempre più improntati sulla bevibilità e la precisione aromatica, con vinificazioni integralmente senza solfiti e lieviti indigeni, con i quattro vini “Obvius” Rosso, Rosato, Bianco e Vendemmia Tardiva di sola uva fino alla bottiglia; una cantina “off-grid” modello di efficienza ambientale e di innovazioni tecnologiche; un’azienda di riferimento nella gestione ambientale integrata (GHG, Acqua, Biodiversità) che vanta tra l’altro primati mondiali nell’indicizzazione di Carbon e Water Footprint.
La nuova veste grafica è anche una nuova bottiglia, la Bordolese Toscanella, le cui forme eleganti ricordano l’antica storia del vino toscano ma che rappresenta anche la più leggera ed ecologica bottiglia disponibile sul mercato.
Storia, innovazione, qualità, temi che ci stanno a cuore.

Presidente Michele Manelli
In vigna Michele Manelli e Alessandro Rende
In cantina Michele Manelli e Fabrizio Savino (Paolo Vagaggini consulente Enologo)
Vendite Chiara Fè (Export) e Marco Sodini (Italia)
Zona Toscana, Montepulciano (Siena)
Estensione 73 ettari, di cui 58 vitati
Vigneti le vigne, a conduzione biologica, sono divise in 4 appezzamenti:
1. Montepulciano: 28 ettari intorno alla cantina, denominata “Salcheto”
2. Chiusi: si chiama “Poggio Piglia”, 11 ettari destinati al Chianti;
3. Val d’Orcia: 11 ettari di “alberello” denominato “La Bandita”;
4. Montefollonico (Torrita di Siena): 8 ettari, denominati Abbadia.
La Cantina “Off-Grid”, autosufficiente per l’energia e con riciclo dell’acqua
Altitudine 450 metri slm, fra le più elevate della zona
Densità tra i 2.500 e i 5.000 ceppi per ettaro
Suoli di origine pliocenica con composizione mista tufaceo-argillosa
Varietà Prugnolo Gentile, Canaiolo, Mammolo, Colorino, Trebbiano, Malvasia, Merlot
Produzione annua: 380.000 bottiglie

Vino: Salco
Composizione varietale: 100% Prugnolo Gentile.
Denominazione: D.O.C.G..
Titolo alcolometrico: 14% vol.
Annata: 2015.
Vigneti: “Salcheto” – Montepulciano / 5,5 ha.
Produzione: 13.000 bottiglie.
Invecchiamento: 24 mesi, 30% botte 70% “tonneaux”.
Affinamento in vetro: 36 mesi.
Maturazione attesa: 12-15 anni.
Temperatura di servizio: 18°-20° C.
Tappo: sughero naturale.
Bottiglia: Bordolese 400gr. (750ml).
Formati: 750ml / 1500ml / 3lt / 5lt
Prima Annata di questo vino: 1999.
Estratto Secco: 29,8
Ph: 3,69
Acidità Totale: 4,96
Polifenoli: 3951
Tonalità di Colore: 0,73
Intensità di Colore: 8,14
Residuo zuccherino: 0,83

Salco 2015 - Salcheto

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso granato
Consistenza: consistente
Osservazioni: intenso con riflessi aranciati.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato, speziato, tostato ed etereo
Osservazioni: pot purrì di fiori rossi appassiti; confettura di frutti di bosco e amarene; stecco di liquirizia spezzato e pepe nero macinato; note di polvere di cacao amaro; sentori di ceralacca e cuoio; note balsamiche di sottobosco e di tartufo.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: alcolico
Polialcoli: abbastanza morbido
Acidi: fresco
Tannini: tannico
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: robusto
Equilibrio: equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: armonico

Abbinamenti: stracotto di cinghiale alle bacche di ginepro e pere con polenda taragna.


Etichette recensite:
Nobile di Montepulciano 2017
Obvius 2018
Salco 2015

Salcheto
Via di Villa Bianca, 15
53045 Montepulciano (SI) – Italia
Phone +39 0578 799031
E-mail: info@salcheto.it
Website: www.salcheto.it

About the author

Wine Tasting Team

Alessio Picciafuochi (Sommelier), Anna Maria Taccioli (Sommelier - Osteria La Limonaia), Fabiano Pugolotti (Sommelier), Luca D'Onofrio (Sommelier - Aqvolina Restaurant & Lounge Bar), Luca Giaccai (Sommelier - Agraria Giaccai), Luciano Vignali (Sommelier - Enoteca Da David) e Piero Pardini (Sommelier - Direttore Responsabile)