Recensioni & Punteggi

Neruda 2018 – Baroni Capoano

Neruda 2018 - Baroni Capoano
Written by Piero Pardini

Credits: Baroni Capoano

Baroni Capoano è un’azienda di pregio in provincia di Crotone, ubicata a Cirò Marina, nota per la produzione del Cirò DOP.
Cirò rappresenta, per superficie e storia, la realtà vitivinicola più importante della regione Calabria. Qui, la vite si coltiva sin dai tempi delle antiche colonie greche. I vitigni principali della DOC Cirò sono il Gaglioppo e il Greco Bianco. Il territorio è quello tipico della costa ionica calabrese: strette lingue di terra pianeggiante che terminano sulle spiagge del litorale. A ridosso di queste pianure, i terreni collinari sono attraversati dalle fiumare. È proprio su queste colline che si coltivano i vigneti, allevati ancora oggi ad alberello.
Tra uliveti secolari e vigneti autoctoni per un totale di circa ventiquattro ettari, Baroni Capoano produce vini D.O.C. e oli di qualità.
La cantina occupa 1000 mq, lo stoccaggio e l’affinamento dei vini più pregiati avvengono nei sotterranei del palazzo di famiglia tra mura in pietra spesse 250cm che, a tal fine, garantiscono una temperatura costante ed ottimale.
Caratteristica tipica dei vigneti aziendali è l’anzianità dei ceppi, bassi ad “alberello” che, insieme ai terreni collinari, garantiscono una bassa resa per ettaro di produzione d’uva (circa 2 kg per vite) ma, al contempo, un’altissima qualità dei mosti prodotti, indispensabili per la produzione di vini di alto prestigio.

Proprietà:  Massimiliano Capoano
Conduzione enologica: Fabio Mecca
Conduzione agronomica: Spataro Domenico
Viticultura: biologia e convenzionale
Ettari vitati: 24
Bottiglie prodotte: 200.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Anno di fondazione: 2005

Vino: Neruda
Composizione varietale: 90% Gaglioppo 10% Merlot.
Titolo alcolometrico: 14% vol..
Annata: 2018.
Tecnica di produzione: uva raccolta a mano, vinificazione in rosso di uve Gaglioppo e Merlot, fermentazione con macerazione per 8-12 giorni. Svinatura e pressatura soffice.
Maturazione: in acciaio termo-condizionato con breve passaggio in barriques (3 mesi circa).
Affinamento: 3 mesi in bottiglia a temperatura controllata.

Neruda 2018 - Baroni Capoano - © Ph. Piero Pardini Sommelier

© Ph. Piero Pardini Sommelier

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso rubino
Consistenza: consistente
Osservazioni: non intensa con riflessi porpora.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: abbastanza complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato ed erbaceo
Osservazioni: pot pourri di fiori rossi dove spiccano i profumi della peonia e della lavanda, seguono note fruttate di ribes, mora e nuance di ciliegia sotto spirito, chiusura delicata di sottobosco e fungo.

Esame gusto – olfattivo
Morbidezza
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: morbido
Durezza
Acidi: fresco
Tannini: abbastanza tannico
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: abbastanza equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: abbastanza persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: abbastanza armonico
Note:
Abbinamenti: tagliere si salumi e formaggi di media stagionatura.


Altre etichette dell’azienda in Guida (Di)Vino

Baroni Capoano
Contrada Ceramidio
88811 Cirò Marina (KR)
Phone +39 0962 35801
E-mail: info@capoano.it
Website: www.capoano.it

About the author

Piero Pardini

Founder and editor-in-chief of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.

He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the essay "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com