Guida (Di)Vino Toscana

Caparzo

Written by Piero Pardini

Caparzo – Toscana – ITALIA

Fondata nel 1970, Caparzo, una delle trenta cantine storiche di Montalcino, è tra quelle che più hanno influito alla divulgazione del mito del Brunello.
Nel 1977, Caparzo è stata la prima azienda a introdurre il concetto di cru nel comprensorio di Montalcino, vinificando separatamente le uve del vigneto La Casa, una delle etichette più prestigiose dell’intera denominazione.
Acquistata nel 1998 da Elisabetta Gnudi Angelini, Caparzo, da quel momento, ha subito un cambiamento radicale. L’azienda è stata dotata di una nuova cantina di invecchiamento completamente interrata e fra le più tecnologiche della zona, i vigneti sono stati reimpiantati e, grazie ad alcune attente acquisizioni, il parco vigna è passato dagli iniziali 46 agli attuali 90 ettari vitati, dei quali 32 a Brunello e 18 a Rosso di Montalcino.
Uno dei principali orgogli di Caparzo è quello di avere vigne in quasi tutte le zone più vocate di Montalcino. Questo consente all’azienda di gestire al meglio ogni singola vendemmia, anche la più impegnativa. Nel 1983, al cru La Casa si è aggiunto, il Rosso di Montalcino che prende, appunto, il nome dall’omonimo vigneto. La filosofia aziendale è quella di essere un’azienda storica, costantemente proiettata nel futuro. Non a caso Caparzo è stata la prima azienda montalcinese a dotarsi di pannelli solari che coprono una buona parte del fabbisogno energetico della cantina. Installati già da circa 7 anni, grazie alla sensibilità di Elisabetta Gnudi Angelini e del figlio Igino, Ingegnere ambientale, i pannelli solari sono stati il primo fondamentale passo verso una vitivinicoltura meno invasiva e più rispettiva dell’ambiente e del paesaggio.
Altro passaggio importante è stata l’acquisizione di un grande filtro per il recupero di tutte le acque piovane e di risulta dalle lavorazioni, che vengono raccolte in un lago e rese potabili.
Inoltre, dal 2005, viene realizzata una meticolosa raccolta differenziata degli scarti di lavorazione. Caparzo è un’azienda in continua crescita, che utilizza la più moderna tecnologia per ottenere il massimo dalla natura senza ricorrere alla chimica. La cantina è anche dotata di un laboratorio all’avanguardia che permette di monitorare sia il grado di maturità delle uve che poi tutte le varie fasi di vinificazione e invecchiamento dei vini. Nei suoi oltre 40 anni di storia, Caparzo è cresciuta in maniera significativa e i suoi vini si sono fatti conoscere ed elogiare in Italia e nel mondo. Attualmente, i vini di Caparzo sono presenti in 42 paesi, apprezzati per la loro costanza qualitativa e per il loro profondo attaccamento al territorio d’origine.

Proprietà: Elisabetta Gnudi
Conduzione enologica: Massimo Bracalente
Conduzione agronomica: Simone Giunti
Viticultura: convenzionale
Ettari vitati: 90
Bottiglie prodotte: 500.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Anno di fondazione: 1970

Etichette recensite
Brunello di Montalcino 2016
Cà del Pazzo 2016
Rosso di Montalcino 2019

Caparzo
Strada Provinciale del Brunello Km 1,700
Località Caparzo 53024 Montalcino (Siena)
Phone +39 0577 848390
E-mail: info@caparzo.com
Website: www.caparzo.com

About the author

Piero Pardini

Founder and editor-in-chief of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.

He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the essay "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com