(Di)Vino Amore Food&Wine

Tal Lùc 2012 – Lis Neris

Tal Lùc 2012 - Lis Neris
Written by Wine Tasting Team

Credits: © Lis Neris

Quando il fiume Isonzo abbandona gli stretti canaloni che lo imbrigliano durante il suo percorso sloveno, ecco Gorizia, una fra le città di confine più contese d’Europa. Appare uno scenario incantevole disseminato di piccoli paesi cresciuti intorno a un campanile. I vigneti caratterizzano il paesaggio e con le loro fasi scandiscono il ritmo delle giornate.
In questo contesto, dal 1879, quattro generazioni della famiglia Pecorari hanno contribuito con il lavoro e la passione alla costruzione e alla crescita di una delle realtà produttive più rappresentative del Friuli Orientale.
Il 1981 è l’anno della svolta ed è lì che ha iniziato a prendere forma una nuova mentalità produttiva finalizzata al raggiungimento di una qualità superiore. I vini bianchi hanno dimostrato di essere la migliore espressione di questo territorio, peculiarità che è stato acquisito come perno della mission aziendale.
L’obiettivo è fare vini sempre migliori e con il lavoro creare le condizioni perché questo avvenga.

Proprietà: Alvaro Pecorari
Conduzione enologica: Alvaro Pecorari
Conduzione agronomica: Alvaro Pecorari
Viticoltura: convenzionale ed ecosostenibile
Ettari vitati: 74
Bottiglie prodotte: 400.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Anno di fondazione: 1879

Vino: Tal Lùc
Composizione varietale: 95% Verduzzo friulano 5% Riesling.
Denominazione: vino ottenuto da uve appassite Bianco.
Comune di produzione: San Lorenzo (Gorizia).
Titolo alcolometrico: 10,6% vol.
Annata: 2012.
Terreno: altopiano ghiaioso calcareo (60 mt s.l.m.).
Età media delle viti: più di 25 anni.
Sistema di allevamento: Guyot 5.200 viti/ha.
Produzione: 10 hl/ha.
Vigneto: coltivato con concimazione organica e difesa fitosanitaria integrata (come da normativa UE) con abolizione del diserbo chimico.
Periodo di vendemmia: a mano con selezione accurata dei grappoli (ottobre 2012).
Vinificazione: Dopo la vendemmia le uve vengono fatte passire per un periodo di 120/130 giorni in ambiente condizionato. Fermentazione e maturazione in botti di rovere francese da 225 lt nuove. Segue imbottigliamento e lungo affinamento in bottiglia.
Potenziale di invecchiamento: 20 anni
Temperatura di servizio: 11 °C

Tal Lùc 2012 - Lis Neris

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: cristallino
Colore: giallo ambrato
Consistenza: consistente
Osservazioni:
Grana bollicine: – – –
Numero bollicine: – – –
Persistenza bollicine: – – –

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato e speziato
Osservazioni: sentori di fiori gialli appassiti, frutti tropicali, kiwi, vaniglia, miele, confettura di albicocche, spezie dolci e nota di eucalipto.

Esame gusto – olfattivo
Morbidezza
Zuccheri: dolce
Alcoli: abbastanza caldo
Polialcoli: morbido
Durezza
Acidi: abbastanza fresco
Tannini: – – –
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: abbastanza equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: armonico
Abbinamenti: crostata di confetture di albicocche.


Etichette recensite:
Gris 2017
Jurosa 2016
La Vila 2016
Picol 2016
Tal Lùc 2012

Società Semplice Agricola Lis Neris
Via Gavinana, 5 – 34070 San Lorenzo Isontino (GO)
Phone +39 0481 80105
E-mail: lisneris@lisneris.it
Website: www.lisneris.it

About the author

Wine Tasting Team

Alessio Picciafuochi (Sommelier), Anna Maria Taccioli (Sommelier - Osteria La Limonaia), Fabiano Pugolotti (Sommelier), Luca D'Onofrio (Sommelier - Aqvolina Restaurant & Lounge Bar), Luca Giaccai (Sommelier - Agraria Giaccai), Luciano Vignali (Sommelier - Enoteca Da David) e Piero Pardini (Sommelier - Direttore Responsabile)