(Di)Vino Amore Food&Wine

Pagliatura 2018 – Fattoria di Magliano

Pagliatura 2018 - Fattoria di Magliano
Written by Wine Tasting Team

Credits: © Fattoria di Magliano

La fattoria e tutti i vigneti sono situati in un paesaggio collinare che da un’altezza di 300 metri circa, digradando dolcemente, si apre sul Mar Tirreno, il Monte Argentario e l’Isola del Giglio.
La struttura dei terreni in genere presenta un “medio impasto”: un’alta percentuale di sabbia, una discreta presenza di argilla, l’assenza di limo e una decisa ricchezza di scheletro. Sono terreni che permettono un buon ingresso idrico, una perfetta ossigenazione e grande penetrabilità delle radici.
Sono queste caratteristiche che, insieme al sole e al vento proveniente dal mare, consentono di ottenere vini importanti, anche da uve bianche, di grande struttura e capaci di durare nel tempo.
Questa preziosa struttura dei terreni, l’esposizione dei vigneti, le scarse precipitazioni annuali, un andamento climatico del tutto diverso dalla Toscana interna, favoriscono ed aiutano la conduzione biologica dei vigneti.
Già dal 2011, infatti, l’azienda adotta la conduzione biologica dei propri vigneti; tale scelta, dall’annata 2016, permette di avere la certificazione biologica per tutti i vini.

Proprietà: Agostino Lenci
Conduzione enologica: Graziana Grassini
Conduzione agronomica: Gabriele Cesolini
Viticoltura: biologica certificata
Ettari vitati: 96
Bottiglie prodotte: 230.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Anno di fondazione: 1997
Prima commercializzazione: 2003

Vino: Pagliatura
Titolo alcolometrico: 12,5% vol.
Annata: 2018.
Denominazione: Maremma Toscana D.O.C..
Vitigno: 100% Vermentino.
Vigneto: Vigne di Sterpeti, Tizzi e Poggio Bestiale.
Tipo di terreno: medio impasto ricco di scheletro.
Giacitura: 150 e 250 metri s.l.m..
Esposizione: Nord, Nord-Est.
Densità di impianto: 6400 ceppi/ettaro.
Forma di allevamento: cordone speronato bilaterale.
Anno di impianto: 1998-2002
Produzione media per pianta: 1000 grammi.
Numero di bottiglie prodotte: 30.000.
Vino: biologico.
Epoca media di vendemmia: ultima decade di Agosto.
Tecnica di vinificazione: diraspatura, criomacerazione, pressatura e successiva fermentazione a temperatura controllata in serbatoi di acciaio inox termocondizionati per 20-25 gg.
Maturazione: maturazione sulle fecce fini per 3 mesi.
Affinamento in bottiglia: minimo 2 mesi.
Stabilizzazione del prodotto: a freddo.

Pagliatura 2018 - Fattoria di Magliano

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: cristallino
Colore: giallo paglierino
Consistenza: consistente
Osservazioni: con riflessi porpora.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: abbastanza complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato ed erbaceo
Osservazioni: sentori di fiori bianchi come biancospino e mughetto, frutti a pasta gialla come pesca e pera, bosso.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: abbastanza morbido
Acidi: fresco
Tannini: – – –
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: abbastanza persistente
Qualità: abbastanza fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: pronto
Armonia: abbastanza armonico

Abbinamenti: catalana di gamberi.


Etichette recensite:
Pagliatura 2018
Heba 2016
Perenzo 2016

Società Agricola La Fattoria di Magliano
Località Sterpeti, 10
58051 Magliano in Toscana (Gr)
Phone: +39 0564 593040
E-mail: info@fattoriadimagliano.it
Website: www.fattoriadimagliano.it

About the author

Wine Tasting Team

Alessio Picciafuochi (Sommelier), Anna Maria Taccioli (Sommelier - Osteria La Limonaia), Fabiano Pugolotti (Sommelier), Luca D'Onofrio (Sommelier - Aqvolina Restaurant & Lounge Bar), Luca Giaccai (Sommelier - Agraria Giaccai), Luciano Vignali (Sommelier - Enoteca Da David) e Piero Pardini (Sommelier - Direttore Responsabile)