Recensioni & Punteggi

Il Castagno 2016 – Fabrizio Dionisio

Il Castagno 2016 - Fabrizio Dionisio
Written by Piero Pardini

Credits: © Fabrizio Dionisio

Proprietà: Fabrizio Dionisio
Conduzione enologica: Valentino Ciarla, Alessandro Lanterna
Conduzione agronomica: Gianluca Grassi, Stefano Dini
Viticoltura: biologica
Ettari vitati: 15
Bottiglie prodotte: 45.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Anno di fondazione: 2000

Vino: Il Castagno
Vitigno: 100% Syrah.
Titolo alcolometrico: 14% vol.
Annata: 2016.
Classificazione: D.O.C. Cortona.
Zona di produzione: Cortona.
Vigneti: viti allevate su suoli di galestro e scisti argillosi, marne ed arenarie fini con quarzo e calcare.
Vinificazione / affinamento: dopo una pigiadiraspatura estremamente soffice (per lasciare gli acini integri) la fermentazione alcolica avviene (in maniera spontanea, grazie ai lieviti autoctoni) in serbatoi di acciaio a temperatura controllata, per circa 15 giorni, scandita da requenti rimontaggi; la successiva macerazione delle bucce dura altre tre settimane circa. Anche la fermentazione malolattica (del solo mosto fiore; il vino ricavato dalla pressatura delle vinacce non viene mai utilizzato per la produzione dei nostri vini) avviene spontaneamente, senza inoculo di batteri; segue, dopo una ulteriore, rigorosa selezione delle migliori partite di vino dell’annata, un periodo (dai 18 ai 24 mesi) di affinamento sulle fecce nobili nei migliori barili di rovere francese, di Allier, Nevers e Troncais, provenienti da diverse primarie tonnelleries.
Temperatura di servizio: 16° – 18° C.

Il Castagno 2016 - Fabrizio Dionisio

© Ph. Piero Pardini Sommelier

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso rubino
Consistenza: consistente
Osservazioni: impenetrabile con leggere sfrumature purpuree
Grana bollicine: – – –
Numero bollicine: – – –
Persistenza bollicine: – – –

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato, speziato e tostato
Osservazioni: il campione apre il suo bouquet con un pot pourri di fiori rossi appassiti, seguono eleganti e assuefacenti note di frutti maturi a bacca scura come il ribes nero, l’amarena e la mora, note speziate di rabarbaro e noce moscata, suguono a tostature che rimandano a note empireumatiche legate alla torrefazione, alla caramellizzazione degli zuccheri e alla preparazione del tabacco. Balsamicità e note boisè.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: abbastanza morbido
Acidi: abbastanza fresco
Tannini: tannico
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: robusto
Equilibrio: abbastanza equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: pronto
Armonia: abbastanza armonico
Note:

Abbinamenti: roastbeef con crema di pecorino di fossa e salsa di prugne.


Altre etichette dell’azienda in Guida (Di)Vino

Fabrizio Dionisio
Case Sparse Ossaia, 87 – Località Il Castagno
52044 Cortona (AR)
Phone +39 06 3223541
E-mail: info@fabriziodionisio.it
Website: www.fabriziodionisio.it

About the author

Piero Pardini

Founder and editor-in-chief of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.
He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the essay "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com