Recensioni & Punteggi

Rosso di Montalcino 2019 – Argiano

Rosso di Montalcino 2019 - Argiano
Written by Piero Pardini

Credits: © Argiano

Proprietà: dal 2013 Argiano è di proprietà di investitori brasiliani
Conduzione Agronomica: da ottobre 2019 siamo certificati organici per quanto riguarda l’agricoltura. a seguito di un lungo lavoro di conversione iniziato nel 2012. Per quanto riguarda la parte della lavorazione in cantina, ancora non siamo certificati.
Ettari vitati: 130 ha di cui 57 a vigneto e 10 ad oliveto.
Bottiglie prodotte: 330.000 – 350.000
Vendita diretta: sì
Visite aziendali: sì
Anno di Fondazione: 1580

Vino: Rosso di Montalcino
Composizione varietale: 100% Sangiovese.
Denominazione: D.O.C..
Titolo alcolometrico: 14,5% vol.
Annata: 2019.
Altitudine vigneti: tra 280 e 310 m s.l.m..
Sistema di allevamento: cordone speronato, coltivazione biologica.
Terreno: terreni più alluvionali con tracce di marne calcaree.
Annata: inverno nella norma con una piccola nevicata a marzo. Primavera con piogge non frequenti ma considerevoli; temperature molto basse ma senza rischio di gelate. Una prima parte dell’estate calda, equilibrata successivamente da piogge significative che hanno fornito le risorse idriche necessarie. Settembre stabile con una fine ottimale della maturazione; in generale, un’annata interessante ed equilibrata.
Vendemmia: inizio settembre.
Vinificazione: macerazione pre-fermentativa a freddo, fermentazione spontanea e macerazione sulle bucce per 10 giorni in vasche d’acciaio a
temperatura controllata. Sangiovese selezionato per conservare freschezza e profilo fruttato.
Maturazione: botti di rovere francese (10-50 hl) per alcuni mesi.

Rosso di Montalcino 2019 - Argiano - © Ph. Piero Pardini - The Wolf Post

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso rubino
Consistenza: consistente
Osservazioni: non intenso con leggere trame granate.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato, speziato e tostato
Osservazioni: eleganti note di fiori rossi tra i quali la rosa rossa e carcadè deliziano i sensi, seguiti da evidenti note di frutti maturi a bacca rossa tra i quali la ciliegia durone, il gelso e la prugna che si uniscono armoniosamente a note speziate che ricordano la stecca di liquirizia, rabarbaro e anice stellato, ma anche a profumi empireumatici che rimandano alla torrefazione al cacao in polvere con note di legno di quercia, finali balsamici di resina e di eucalipto, note boisè ed erbe aromatiche della macchia mediterranea come rosmarino e timo.

Esame gusto – olfattivo
Morbidezza
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: abbastanza morbido
Durezza
Acidi: abbastanza fresco
Tannini: tannico
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: robusto
Equilibrio: abbastanza equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: pronto
Armonia: abbastanza armonico
Osservazioni: campione dai variegati profumi, al gusto risulta intenso e persistente, il tannino seppur piacevole ancora è abbastanza irruento, un affinamento in bottiglia sicuramente lo renderà più armonico.

Abbinamenti: Tagliatelle fatte in casa con sugo d’anatra al profumo di rosmarino.

Valutazione:


Altre etichette dell’azienda in Guida (Di)Vino

Argiano S.p.A. Società Agricola
S. Angelo in Colle
53024 Montalcino (SI)
Phone +39 0577 844037
E-mail: argiano@argiano.net
Website: http://www.argiano.net

About the author

Piero Pardini

Founder and editor of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.
He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the authorized biography "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com