Recensioni & Punteggi

Brunello di Montalcino 2014 – Capanna

Brunello di Montalcino 2014 - Capanna
Written by Piero Pardini

Credits: © Capanna Winery

Proprietà: Famiglia Cencioni
Conduzione enologica: Amedeo Cencioni, Paolo Vagaggini, Patrizio Cencioni
Conduzione agronomica: Amedeo Cencioni, Patrizio Cencioni
Viticoltura: convenzionale
Ettari vitati: 23
Bottiglie prodotte: 55.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Produzione olearia: sì
Anno di fondazione: 1958

Vino: Brunello di Montalcino
Composizione varietale: 100% Sangiovese.
Denominazione: D.O.C.G..
Titolo alcolometrico: 14% vol.
Annata: 2014.
Terreno: Galestro, ricco di scheletro.
Sistema di allevamento: doppio cordone speronato.
Estensione vigneti: 12 ha.
Età media delle viti: 15 – 25 anni.
Densità piante: 3.300 – 5.000 viti/ha.
Altitudine vigneti: 270 – 300 m s.l.m..
Esposizione: Sud – Sud/Est.
Acidità totale: 6,10 ‰.
Estratto totale: 28,80 g/l.
Zuccheri residui: 1,30 g/l.
Produzione totale: 21.074 x 0,750 l / 1.020 x 0,375 l /128 x 1,500 l.
Vinificazione: raccolta manuale con attenta cura nella cernita delle uve; diraspatura immediata; fermentazione con macerazione sulle bucce per circa 22-25 giorni in tini tronco-conici in rovere di Slavonia, avvalendoci di un sistema per il controllo della temperatura (24-28 °C); a seguito della svinatura, il vino ha svolto la fermentazione malo-lattica negli stessi recipienti, dove è stato mantenuto sino alla primavera 2015; a questo punto è stato travasato in botti con capacità di 20-30 hl (anch’esse in rovere di Slavonia), dove è rimasto per un periodo di affinamento di circa 26-27 mesi, al termine del quale è stato imbottigliato (agosto 2017); le bottiglie in seguito sono state affinate in un locale termo-condizionato fino alla loro commercializzazione (gennaio 2019).
Ulteriori note: non sono utilizzati gli insetticidi, adottate strategie di difesa alternativa (es. “confusione sessuale”). Coltivazione a basso impatto ambientale, con terreni inerbiti e pratiche di sovescio annuali; trattamenti principalmente a base di solfato di rame e zolfo. Vino a basso tenore di solfiti grazie all’impiego di sole uve di altissima qualità ed all’utilizzo razionale delle buone pratiche enologiche.

Brunello di Montalcino 2014 - Capanna

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso granato
Consistenza: consistente
Osservazioni: con riflessi aranciati.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato, speziato e tostato
Osservazioni: sentori di rosa rossa, mora, viola e ribes, cannella e vaniglia, noce moscata e tabacco dolce.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: morbido
Acidi: fresco
Tannini: tannico
Sostanze minerali: sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: armonico

Abbinamenti: filetto alla Robespierre.


Altre etichette dell’azienda in Guida (Di)Vino

Capanna di Cencioni – Società Agricola s.s.
Loc. Capanna, 333
53024 Montalcino (Siena) – Italia
Phone +39 0577 848298
E-mail: info@capannamontalcino.com
Website: www.capannamontalcino.com

About the author

Piero Pardini

Founder and editor-in-chief of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.
He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the essay "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com