(Di)Vino Amore

Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2015 – Fattoria dei Barbi

Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2015 - Fattoria dei Barbi
Written by Wine Tasting Team

Credits: © Fattoria dei Barbi

Ai primi dell’800 la famiglia viveva in una tenuta a Carmignano, vicino a Lucca, ma manteneva ancora forti legami con Siena. Paolo Colombini, il terzogenito, era laureato in legge e aveva avuto due piccoli poderi superstiti a Montalcino.Così scelse di usare la sua laurea, di lasciare la vita di agrario e dedicarsi alla professione di notaio.
Memore delle tradizioni di famiglia e per seguire il vescovo di Lucca, che era divenuto vescovo di Montalcino, scelse di tornare in questa città, dove avrebbe anche potuto seguire le piccole proprietà di famiglia che ancora vi esistevano. Fu una scelta fortunata, perché così iniziò un nuovo capitolo della storia dei Colombini, che ancora oggi dura.
Suo figlio, Pio Colombini scriveva nel suo passaporto “di condizione possidente” e produsse le prime bottiglie di Brunello che abbiamo in cantina, ma fu anche professore universitario di genio e scoprì la prima cura efficiente contro la sifilide. Sposò Elina Padelletti, discendente da un’antica famiglia nobile montalcinese, che portò in dote alla famiglia la villa dei Podernovi dove oggi si trovano la cantina e tutti gli opifici. Con Giovanni Colombini, nato nel 1906, la famiglia trovò un innovatore, un pioniere della viticoltura a livello mondiale.
Sua è la prima enoteca pubblica italiana, realizzata nel 1938 nella fortezza di Montalcino che restaurò come Podestà; sua è negli anni ’30 la prima vendita per corrispondenza del vino toscano, sue le prime esportazioni di Brunello in tutti i più importanti mercati del mondo e sua un’idea che ha cambiato la storia del vino italiano; negli anni ’60 realizzò alla fattoria dei barbi la prima azienda italiana che produceva e vendeva centinaia di migliaia di bottiglie di vino italiano di qualità a prezzi altissimi, trasformando un prodotto per poche decine di eletti in un fenomeno di massa.
L’apertura al pubblico della Cantina dei Barbi negli anni ’50 è uno degli atti di nascita del turismo del vino. Dopo la morte di Giovanni Colombini nel 1976, la fattoria dei Barbi è stata guidata dalla figlia Francesca e poi dal nipote Stefano, che a loro volta hanno sviluppato ed esteso le proprietà di famiglia creando quello che potete vedere venendoci a trovare a Montalcino, dando così seguito ad una grande tradizione.

Proprietà: Stefano Cinelli Colombini
Conduzione enologica: Maurizio Cecchini, Paolo Salvi
Conduzione agronomica: Riccardo Casangeli
Viticoltura: convenzionale
Ettari vitati: 100
Bottiglie prodotte: 600.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Produzione olearia: sì
Anno di fondazione: 1790

Vino: Brunello di Montalcino Vigna del Fiore
Composizione varietale: 100% Sangiovese.
Denominazione: D.O.C.G..
Titolo alcolometrico: 15% vol.
Annata: 2015.
Vigneti: situati nel Comune di Montalcino e iscritti alla produzione di Brunello di Montalcino.
Terreno: galestro e alberese nella parte più alta del vigneto.
Altitudine vigneti: 350 m s.l.m..
Età media delle viti: 22 anni.
Esposizione: Sud – Sud Ovest.
Sistema di allevamento: cortina semplice.
Densità piante: 4.130 viti/ha.
Resa per ettaro: 55 q.li.
Acidità totale: 5.8 g/l.
Acidità volatile: 0.49 g/l.
Zuccheri residui < 1.4 g/l.
Estratto secco 29 g/l.
Andamento stagionale 2015: l’andamento climatico 2015 è stato caratterizzato da un inverno ed un inizio primavera con precipitazioni abbondanti che ha permesso l’accumulo di importanti riserve idriche. Dopo un aprile/maggio altalenante, dal mese di giugno a quello di agosto si sono registrate alte temperature ben al di sopra della media stagionale con forte carenza di piogge. Dopo Ferragosto la situazione si è nuovamente modificata con provvidenziali precipitazioni e il conseguente abbassamento delle temperature, che hanno ristabilito le condizioni ideali per il prosieguo del ciclo vegetativo della vite. In settembre la temperatura mite durante il giorno e fresca nelle ore notturne ha contribuito ad una maturazione regolare ed equilibrata che ha permesso il raggiungimento di un perfetto equilibrio fra zuccheri ed acidità. La vendemmia è iniziata il 28 settembre e terminata il 7 ottobre.
Vinificazione: Le uve pigio-diraspate, in base all’andamento stagionale dell’annata vendemmiale, possono essere trattate con tecnica di criomacerazione, un processo di raffreddamento delle bacche che permette di ottenere una maggiore estrazione del contenuto in antociani e polifenoli. La normale fermentazione alcolica dura circa 16/19 giorni a una temperatura controllata di 27°- 28° C. Alla svinatura segue la fermentazione malolattica. Il Brunello Vigna del Fiore viene elevato in botti di piccola e media capacità per almeno 2 anni con successivo passaggio in botti a capacità superiore.
Affinamento: in bottiglia per un minimo di 4 mesi.
Temperatura di servizio: 18° C.

Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2015 - Fattoria dei Barbi - © Ph. Piero Pardini - The Wolf Post

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso rubino
Consistenza: consistente
Osservazioni: vivace.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato, speziato e tostato
Osservazioni: pot pourri di fiori rossi leggermente appassiti tra cui la rosa rossa, viola, mammola, effluvio di frutti maturi come prugna e  ciliegia ma anche frutti di bosco come ribes, more e mirtilli; note speziate di liquirizia e pepe nero macinato, profumi di polvere di cacao, scatola di sigari e polvere di caffè; profumi di erbe aromatiche e sentori di sottobosco che richiamano il fungo e il terriccio bagnato, chiusura con delicata nota balsamica.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: morbido
Acidi: fresco
Tannini: tannico
Sostanze minerali: sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: armonico
Osservazioni: ideale vino da meditazione

Abbinamenti: tordi allo spiedo.


Etichette recensite:
Brunello di Montalcino 2015
Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2015

Fattoria dei Barbi
Località Podernovi, 170
53024 Montalcino (SI) – Italia
Phone +39 0577 841111
E-mail: info@fattoriadeibarbi.it
Website: www.fattoriadeibarbi.it

About the author

Wine Tasting Team

Alessio Picciafuochi (Sommelier), Anna Maria Taccioli (Sommelier - Osteria La Limonaia), Fabiano Pugolotti (Sommelier), Luca D'Onofrio (Sommelier - Aqvolina Restaurant & Lounge Bar), Luca Giaccai (Sommelier - Agraria Giaccai), Luciano Vignali (Sommelier - Enoteca Da David) e Piero Pardini (Sommelier - Direttore Responsabile)