Guida (Di)Vino Italia Toscana

Fattoria dei Barbi

Brunello di Montalcino 2016 - Fattoria dei Barbi
Written by Piero Pardini

Credits: Fattoria dei Barbi – Toscana – Italia

Ai primi dell’800, la famiglia viveva in una tenuta a Carmignano, vicino a Lucca ma manteneva ancora forti legami con Siena.
Paolo Colombini, il terzogenito, laureato in legge, aveva ricevuto due piccoli poderi superstiti a Montalcino ma scelse di usare la sua laurea, lasciando la vita di agrario per dedicarsi alla professione di notaio.
Memore delle tradizioni di famiglia e per seguire il vescovo di Lucca, che era divenuto vescovo di Montalcino, scelse di lavorare in questa città, dove avrebbe anche potuto prendersi cura delle piccole proprietà di famiglia. Fu una scelta fortunata, perché, così, iniziò un nuovo capitolo della storia dei Colombini, che ancora oggi dura.
Suo figlio, Pio Colombini scriveva nel suo passaporto “di condizione possidente” e produsse le prime bottiglie di Brunello ma fu anche professore universitario di genio e scoprì la prima cura efficiente contro la sifilide. Egli sposò Elina Padelletti, discendente da un’antica famiglia nobile montalcinese, che portò in dote alla famiglia la villa dei Podernovi dove oggi si trovano la cantina e tutti gli opifici. Con Giovanni Colombini, nato nel 1906, la famiglia trovò un innovatore, un pioniere della viticoltura a livello mondiale.
Sua è la prima enoteca pubblica italiana, realizzata nel 1938 nella fortezza di Montalcino che restaurò come Podestà. Sua è negli anni ’30 la prima vendita per corrispondenza del vino toscano, sue le prime esportazioni di Brunello in tutti i più importanti mercati del mondo e sua un’idea che ha cambiato la storia del vino italiano. Negli anni ’60, realizzò alla Fattoria dei Barbi la prima azienda italiana che produceva e vendeva centinaia di migliaia di bottiglie di vino italiano di qualità a prezzi altissimi, trasformando un prodotto per poche decine di eletti in un fenomeno di massa.
L’apertura al pubblico della Cantina dei Barbi, negli anni ’50, è uno degli atti di nascita del turismo del vino.
Dopo la morte di Giovanni Colombini nel 1976, la Fattoria dei Barbi è stata guidata dalla figlia Francesca e poi dal nipote Stefano, che, a loro volta, hanno sviluppato ed esteso le proprietà di famiglia  dando così seguito a una grande tradizione.

Proprietà: Stefano Cinelli Colombini
Conduzione enologica: Maurizio Cecchini, Paolo Salvi
Conduzione agronomica: Riccardo Casangeli
Viticoltura: convenzionale
Ettari vitati: 100
Bottiglie prodotte: 600.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Produzione olearia: sì
Anno di fondazione: 1790

Etichette recensite
Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2016
Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2015
Brunello di Montalcino 2016
Brunello di Montalcino 2015
Brunello di Montalcino Riserva 2015
Rosso di Montalcino 2019
Rosso di Montalcino 2018

Fattoria dei Barbi
Località Podernovi, 170
53024 Montalcino (SI) – Italia
Phone +39 0577 841111
E-mail: info@fattoriadeibarbi.it
Website: www.fattoriadeibarbi.it

About the author

Piero Pardini

Founder and editor-in-chief of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.

He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the essay "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com