(Di)Vino Amore

Artumes 2019 – Tenuta di Artimino

Artumes 2019 - Tenuta di Artimino
Written by Wine Tasting Team

Credits: © Tenuta di Artimino

Immersa nei suoi 732 ettari, la Tenuta di Artimino costituisce l’erede di una storia fatta di uomini, di terra e di vino. Il territorio su cui insiste si divide fra la provincia di Prato e quella di Firenze, con il fiume Arno che scorre nella valle ai piedi della cantina. Un’area vasta che si compone di grandi spazi boschivi, di oltre settanta ettari di vigneto – con l’obiettivo di arrivare a cento nei prossimi anni – e molte piante di olivo, circa 17.000, su terreni non sempre facilmente accessibili. Il territorio si caratterizza per suoli diversi, ricchi di sostanza organica: si studiano le varie parcelle per individuare quale terreno possa essere più adatto alla coltivazione di un vitigno o di un altro e per valorizzare al massimo la qualità delle uve per il Carmignano, il Chianti o gli altri vini della Tenuta, ottenendo profumi spiccati e caratteristiche territoriali. Riduciamo al minimo indispensabile i trattamenti e lasciamo quanto più possibile la natura libera di esprimersi: siamo convinti che il rispetto dell’ambiente e delle propensioni naturali del terreno siano alla base di una viticoltura sana e di qualità.

Proprietà: Famiglia Olmo
Conduzione enologica: Filippo Paoletti
Conduzione agronomica: Alessandro Matteoli
Viticoltura: convenzionale
Ettari vitati: 80
Bottiglie prodotte: 400.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Produzione olearia: sì
Anno di fondazione: 1989

Vino: Artumes
Composizione varietale: Trebbiano, Chardonnay, Riesling, Sauvignon Blanc.
Titolo alcolometrico: 12,5% vol.
Annata: 2019
Classificazione: Toscana I.G.T..
Zona di produzione: Carmignano (PO)
Altitudine: 60m s.l.m..
Tipologia di terreno: limoso-sabbioso, con buona percentuale di argilla.
Sistema di allevamento: cordone speronato.
Resa ettaro: 80 quintali.
Vinificazione: le uve subiscono una pressatura soffice e solo il succo viene avviato alla fermentazione che avviene in vasche di acciaio inox alla temperatura di 14°C. Al completamento della fermentazione il vino matura in vasca per almeno 4 mesi di cui 2 sulle fecce.
Temperatura di servizio: 10°C – 12°C.

Artumes 2019 - Tenuta di Artimino - © Ph. Piero Pardini - The Wolf Post

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: cristallino
Colore: giallo paglierino
Consistenza: abbastanza consistente
Osservazioni: vivace con leggeri riflessi verdolini.
Grana bollicine:
Numero bollicine:
Persistenza bollicine:

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: abbastanza complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale e fruttato
Osservazioni: il vino apre i suoi profumi con note floreali di fiori bianchi che ricordano il mughetto e la margherita, seguono eleganti note di frutti freschi croccanti che rimandano alla susina e pesca bianca con sfumature di frutti esotici che ricordano l’ananas e la papaya.

Esame gusto – olfattivo
Morbidezza
Zuccheri: secco
Alcoli: abbastanza caldo
Polialcoli: abbastanza morbido
Durezza
Acidi: fresco
Tannini: – – –
Sostanze minerali: abbastanza sapido
Struttura: di corpo
Equilibrio: abbastanza equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: abbastanza persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: pronto
Armonia: abbastanza armonico
Osservazioni: un vino grintoso e giovane, dai profumi piacevoli e delicati con una spiccata acidità al gusto.

Abbinamenti: sashimi di tonno e salmone.


Altre etichette dell’azienda in Guida (Di)Vino

Artimino S.p.A.
Viale Papa Giovanni XXIII, 1
59015 Artimino, Carmignano (PO)
Phone +39 055 8751426
E-mail: wine@artimino.com
Website: www.artimino.com

image_pdf

About the author

Wine Tasting Team

Alessio Picciafuochi (Sommelier), Anna Maria Taccioli (Sommelier - Osteria La Limonaia), Fabiano Pugolotti (Sommelier), Luca D'Onofrio (Sommelier - Aqvolina Restaurant & Lounge Bar), Luca Giaccai (Sommelier - Agraria Giaccai), Luciano Vignali (Sommelier - Enoteca Da David) e Piero Pardini (Sommelier - Direttore Responsabile)