Castello di Corbara

Written by Piero Pardini

Credits: Castello di Corbara – Umbria

L’Azienda Castello di Corbara ha origini lontane con una storia ricca e affascinante, con notizie certe già dall’epoca romana e con il massimo fasto raggiunto nel Medioevo quando rappresentava il Feudo dei Conti di Montematre. Le sue splendide terre, rimaste integre nel tempo, sono oggi sede di una moderna azienda agricola. L’azienda, da oltre trent’anni, vanta un patrimonio viticolo di circa 100 ettari. Tra gli obiettivi principali vi è senz’altro la valorizzazione dei vitigni autoctoni presenti nella zona da oltre un secolo, così da proporre sul mercato vini riconducibili al territorio di origine.
Dalla vendemmia 2002, l’azienda si è dotata di una moderna cantina per la trasformazione delle migliori uve, iniziando cosi la vinificazione in proprio di una piccola parte della produzione aziendale. La cantina è stata progettata per una vinificazione di precisione: fino all’assemblaggio finale, i diversi cloni dei differenti vitigni, separati per corpo di vigneto, vengono vinificati singolarmente.
Un’apposita sala d’invecchiamento permette al vino la sosta in grandi botti, tonneaux e barriques francesi appositamente selezionate nella tipologia di legno e di tostatura.
L’attuale produzione di vini prevede una linea di vini bianchi che si concentra sul Grechetto, che viene presentato in purezza, come Grechetto IGT, con la Malvasia ed altre varietà nell’Orvieto Classico Superiore DOC e con un vitigno internazionale, il Sauvignon nel Grechetto Sauvignon Umbria IGT. La linea dei rossi prevede il Sangiovese Merlot Umbria IGT che, a base Sangiovese e presenza di Merlot , ha un breve passaggio in legno e risulta fresco e di pronta beva, al palato rotondo ed avvolgente. Il rosso DOC Lago di Corbara, con una presenza di Sangiovese proveniente dai vigneti più vecchi e Cabernet Sauvignon e Merlot, trascorre un anno intero i piccoli fusti di rovere francese mostrando profumi di frutta matura dai toni speziati. L’azienda produce dalla vendemmia 2003 il DOC Lago di Corbara Cabernet Sauvignon, in purezza, che ha profumo variegato con sentori di frutti di bosco, aromi di tabacco e vaniglia. Le due riserve completano infine la gamma dei vini rossi prodotti dalla cantina con il De Coronis (DOC Lago di Corbara Merlot) ed il Calistri (DOC Lago di Corbara Sangiovese). Tali vini sono ottenuti dalla selezione delle migliori uve provenienti dai vigneti più vecchi del Castello e ad essi dedicati, sostano almeno sedici mesi in barriques di rovere francese, e sono prodotti annualmente in un numero limitato di bottiglie e solo se la vendemmia risulta ottima.
Grazie al costante monitoraggio del microclima dei vigneti, dislocati su tutto il territorio aziendale di oltre 1000 ettari, la Castello di Corbara opera da sempre nel rispetto dell’ambiente; ciò garantisce la produzione di vini improntati alla massima genuinità.

Proprietà: Fernando Patrizi
Conduzione enologica: Francesca Bernicchi
Conduzione agronomica: Francesca Bernicchi
Viticoltura: convenzionale
Ettari vitati: 100
Bottiglie prodotte: 250.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Produzione olearia: sì
Anno di fondazione: 1997

Etichette recensite
Calistri 2018
Grechetto 2018
Lago di Corbara 2018
Orvieto 2019 (IT)
Orvieto 2019 (EN)
Orzalume 2018
Orzalume 2017

Castello di Corbara
Loc. Corbara 7
05018, Orvieto (TR)
Phone +39 0763 304035
E-mail: info@castellodicorbara.it
Website: www.castellodicorbara.it

About the author

Piero Pardini

Founder and editor of "The Wolf Post".
Freelance Journalist.
Wine critic and Sommelier.
He has also written about sports and technology for some specialized magazines.
Co-author of the authorized biography "Gianni Clerici - The writer, the poet the journalist", Le Lettere, Firenze.

This site is protected by wp-copyrightpro.com