(Di)Vino Amore Food&Wine

Giorgio Primo 2016 – La Massa

Giorgio Primo 2016 - La Massa
Written by Wine Tasting Team

Credits: © Tenuta La Massa

La Massa nasce dalla rivoluzione personale di Giampaolo Motta, che con la sua potente personalità decide di investire in un sogno. Cresciuto in una famiglia legata all’industria del cuoio, dopo una breve carriera all’interno dell’azienda decide di dedicare le proprie forze interamente nella sua passione. Studia chimica presso l’istituto enologico di Bordeaux, dalle cui etichette rimane stregato. Si fa largo il sogno di portare in Italia il know how assorbito Oltralpe ed inizia così un periodo di apprendistato presso alcune note aziende del Chianti, successivamente acquista l’Azienda Agricola La Massa. Dopo dieci anni, esce dal Consorzio del Chianti Classico, ormai con l’unica idea di sperimentare l’anima Bordolese con scientifico rispetto per i dettagli.
Le etichette di La Massa nascono da terreni ricchi di galestro, condizione comune a tutto il territorio del Chianti Classico.
La Massa con i suoi vini punta i riflettori su una diversa concezione del panorama vitivinicolo toscano. “La Massa” è un blend di Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot e rappresenta l’incontro del ruspante carattere del Chianti con l’anima del Bordeaux, diventando quasi il manifesto dell’idea di Giampaolo Motta.

Proprietà: Gianpaolo Motta
Conduzione enologica: Stephane Derenoncourt
Conduzione agronomica: Stephane Derenoncourt
Viticoltura: convenzionale
Ettari vitati: 27
Bottiglie prodotte: 150.000
Vendita diretta: sì
Visite in azienda: sì
Anno di fondazione: 1992

Vino: Giorgio Primo
Composizione varietale: 50% Merlot 45% Cabernet Sauvignon 5% Petit Verdot.
Titolo alcolometrico: 14,5% vol.
Annata: 2016.
Classificazione: I.G.T..
Età della vigna: 20 anni.
Esposizione: Sud.
Altimetria: 360 m. s.l.m..
Viticultura: cordone speronato.
Terreno: un complesso indifferenziato di scisto argilloso e marne calcaree, una formazione di marne squamose gialle e grigie (galestro) e
un terzo segmento di grandi blocchi o strati racchiusi in una matrice argillosa.
Vinificazione, maturazione e affinamento: Durata della fermentazione e macerazione 15-30 giorni ad una temperatura iniziale da 16°/18° a 28° C. La maturazione avviene in barrique, completata la fermentazione malolattica in legno.

Giorgio Primo 2016 - La Massa

© Ph. Piero Pardini – The Wolf Post

Esame visivo
Limpidezza: limpido
Colore: rosso rubino
Consistenza: consistente
Osservazioni: dal colore impenetrabile con riflessi porpora.

Esame olfattivo
Intensità: intenso
Complessità: complesso
Qualità: fine
Descrizione: floreale, fruttato, speziato e tostato
Osservazioni: eleganti sentori di fiori rossi leggermente appassiti come geranio e lavanda, note di frutti maturi come amarena lampone e mora, spezieture dolci che ricordano il pepe nero la noce moscata e la vaniglia; delicate tostature di cacao in polvere e tabacco dolce.

Esame gusto – olfattivo
Zuccheri: secco
Alcoli: caldo
Polialcoli: morbido
Acidi: fresco
Tannini: tannico
Sostanze minerali: sapido
Struttura: robusto
Equilibrio: equilibrato
Intensità: intenso
Persistenza: persistente
Qualità: fine
Osservazioni:

Considerazioni finali
Stato evolutivo: maturo
Armonia: armonico
Osservazioni:

Abbinamenti: cinghiale in umido.


Etichette recensite:
Giorgio Primo XXV 2016
La Massa 2017 – La Massa

La Massa
Via Case Sparse, 9
50022 Panzano in Chianti (Firenze)
Phone +39 055 852722
E-mail: info@fattorialamassa.com
Website: www.fattorialamassa.com

About the author

Wine Tasting Team

Alessio Picciafuochi (Sommelier), Anna Maria Taccioli (Sommelier - Osteria La Limonaia), Fabiano Pugolotti (Sommelier), Luca D'Onofrio (Sommelier - Aqvolina Restaurant & Lounge Bar), Luca Giaccai (Sommelier - Agraria Giaccai), Luciano Vignali (Sommelier - Enoteca Da David) e Piero Pardini (Sommelier - Direttore Responsabile)